31 Marzo 2021

Trasporti Pasqua e Pasquetta a Napoli, ferma la linea 1 e a mezzo servizio le funicolari

pasquetta anm

Trasporti Pasqua e Pasquetta a Napoli, resterà chiusa la linea 1 e le funicolari saranno a mezzo servizio per scoraggiare gli spostamenti

Pasqua e Pasquetta nera per i trasporti: chi avrà la necessità di spostarsi a Napoli non potrà contare sulla metro e le funicolari saranno a mezzo servizio. La metropolitana linea 1 resterà chiusa sia domenica 4 che lunedì 5 aprile.

Domenica 4 aprile, l’ultima corsa delle funicolari Centrale e Montesanto sarà alle 13 e lunedì gli impianti saranno aperti dalle 7 alle 22. La Funicolare di Chiaia sarà invece chiusa al pubblico sia il 4 che il 5 aprile.

I bus e i filobus nel giorno di Pasqua andranno in modalità esercizio festivo e quindi termineranno le corse alle 13:30. Lunedì in Albis, invece, il servizio pomeridiano sarà ridotto per le linee bus: 139-140-143-165-612-C16-633-181-R6-147-162-168-185-604-C67-201-254-151-158-169-184-195-196-116-158-175-195-196-R2-R5-Alibus.

Gli ascensori cittadini Anm saranno chiusi al pubblico e così anche i parcheggi (l’accesso sarà consentito solo agli abbonati). Domenica saranno aperti fino alle 13:30 gli info point Anm di piazza Garibaldi, Augusteo e piazza Fuga, mentre lunedì con orario festivo.

Il presidente della commissione Mobilità del Comune di Napoli, Nino Simeone, si è così espresso in merito alle scelte dell’Anm: «Appare alquanto discutibile la scelta da parte di Anm di chiudere per le giornate di Pasqua e Pasquetta la linea 1 della Metropolitana, mantenendo invece in esercizio le linee su gomma», si legge su “Il Mattino di Napoli”.

«È vero che sono giornate in cui vige il divieto di spostamento a causa della zona rossa in cui si trova la Campania – spiega Simeone – ed il resto di Italia in queste specifiche giornate, ma si ricorda che, anche se in numero di massimo due persone più eventuali minori, sono sempre consentiti gli spostamenti verso le abitazioni di congiunti o amici. Ritengo opportuno rivedere questa scelta per consentire, in queste giornate festive, anche a chi vive in periferia, di poter raggiungere il centro della città per far visita ai propri congiunti, magari anziani e disabili».

LEGGI ANCHE: SUICIDIO IN CAMPANIA, GIANMARIA ESCE DI CASA E SI DA FUOCO. MUORE A 30 ANNI

Seguici su Facebook. Clicca qui.
Seguici su Instagram. Clicca qui
Seguici su Twitter. Clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.