Tragedia a Scafati, perde la vita al nono mese di gravidanza



tragedia
Si ringrazia per l'immagine "Il Corrierino"

Tragedia a Scafati, incinta al nono mese accusa forti dolori e muore a causa di un infarto. I medici riescono a salvare la bambina

Anna, 41 anni, incinta al nono mese, accusa fortissimi dolori al petto e, poco dopo, muore. La tragedia si è consumata oggi a Scafati. La 41enne, Anna Raiola, a poche settimane dalla nascita della sua bambina, è deceduta a causa di un infarto.

Secondo quanto riporta Medianews24, Anna ha accusato un forte dolore al petto ed ha allertato prontamente i familiari. E’ iniziata così la corsa verso la clinica Villa Stabia di Castellammare.

Giunta lì, i medici sono riusciti a portare alla luce la piccola di 4 kg che portava in grembo. Una bimba che, purtroppo, non conoscerà mai la sua mamma.

Per Anna, infatti, non c’è stato nulla da fare. Non si è potuto evitare la tragedia: la donna è deceduta nonostante i tentativi di rianimazione.

Pare che anche la neonata sia in gravissime condizioni. Dopo il cesareo, la piccola è stata trasferita al Monaldi con un’ambulanza attrezzata per l’emergenza neonatale. La donna lascia il marito e altri due figli di 12 e 16 anni.

L’intera comunità di Scafati è sotto choc per questa tragedia.

Tantissimi i messaggi su Facebook di cordoglio e vicinanza scritti da amici, parenti e conoscenti: “Sono senza parole….-si legge- Anna era fantastica, dolcissima, una persona come poche. Sono sconvolta da questa drammatica notizia. Sentite condoglianze alla famiglia”. 

Leggi anche