Tenta di lanciarsi nel vuoto sulla tangenziale di Napoli

tenta

Choc sulla tangenziale di Napoli: uomo di 46 anni tenta di lanciarsi nel vuoto per suicidarsi ma viene salvato in tempo dagli operatori del 118

Napoli,  choc  sulla tangenziale,  in direzione Capodichino: un 46enne tenta il suicidio cercando di lanciarsi nel vuoto.

Il fatto è accaduto alle prime ore dell’alba di stamane e, fortunatamente, grazie al tempestivo intervento dell’ambulanza si è riusciti ad evitare la tragedia.

Gli operatori del 118, come riportato anche da Il Mattino, hanno trovato l’uomo nei pressi di un distributore di benzina. Il 46enne era fermo, in piedi, sul lato esterno del guardrail pronto a lanciarsi nel vuoto.

Sul posto era presente anche una volante della Polizia di Stato che insieme agli operatori del 118 hanno cercato di fermare l’uomo dal compiere un gesto estremo.

Anche i familiari, avvisati, sono subito accorsi sul luogo e hanno cercato di calmare il proprio congiunto convincendolo a mettersi in salvo oltrepassando dall’altro lato il guardrail.

L’uomo, in evidente stato confusionale, è stato poi subito messo in ambulanza per essere trasportato all’ospedale San Giovanni Bosco.

Purtroppo però il 46enne ha dato in escandescenza anche mentre era in ambulanza, si agitava perché voleva aprire il portellone per scendere.

Il conducente, ad un certo punto, è stato costretto a fermarsi proprio per aiutare i suoi colleghi che erano nel vano posteriore insieme all’uomo.

Nello scendere dall’abitacolo però l’operatore del 118 è stato ferito ad un braccio dallo specchietto di un’auto in transito.

Fortunatamente sono riusciti poi ad arrivare all’ospedale dove l’uomo è stato ricoverato nel reparto di psichiatria e l’operatore è stato invece assistito per le ferite riportate.