6 Gennaio 2022

Tamponi rapidi: ecco cosa è stato scoperto sull’omicron

TAMPONI PER VIAGGIARE

I tamponi rapid per il covid potrebbero essere poco efficaci nei confronti della variante Omicron: si spera nell’avvento di test più affidabili

TAMPONI RAPIDI – Con la variante Omicron diffusa nel nostro Paese sono tantissime le persone che, soprattutto nei giorni festivi, hanno scelto di effettuare un controllo nelle asl o nei centri privati.

Arriva però una notizia che mette in crisi gli ultimi risultati: stando a quando afferma Guido Rasi, consulente del commissario per l’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo e direttore scientifico di Consulcesi, parrebbe che la variante Omicron sia in un grado di superare e sfuggire ai test diagnostici.

“Con la variante Omicron destinata a diventare predominante, i tamponi antigenici rapidi rischiano di diventare inutili. La nuova versione del virus Sars-CoV-2 sembra in grado di sfuggire con maggior frequenza ai test diagnostici oggi più utilizzati”. Quasi 1 su 2 può risultare negativo al test rapido nonostante una positività: siamo al 40% di persone coinvolte.

“Ora più che mai è fondamentale che gli operatori sanitari continuino a tenersi aggiornati sull’evoluzione del virus e delle nostre conoscenze sia in campo diagnostico che terapeutico”.

Rasi si dice speranzoso riguardo nuovi test rapidi aggiornati e con una maggiore attendibilità per la Omicron.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.