22 Settembre 2022

Suicidio a Marano: aveva 35 anni l’uomo che si è tolto la vita

Suicidio a Marano: è un 35enne ucraino Era ospite di una famiglia di Via San Rocco. L'uomo si è tolto la vita impiccandosi

Suicidio ucraino a Marano

Suicidio a Marano – La guerra in Ucraina non smette di cessare ed è arrivata al giorno 211. Duecentoundici giorni dopo, Vladimir Putin ha annunciato la mobilitazione parziale, segnando così il passaggio dalla cosiddetta operazione militare ”speciale” a una dichiarazione di guerra formale. La mobilitazione secondo il Presidente russo si è resa necessaria perché l’Occidente ha ”superato tutte le linee”. Si prevedono giorni peggiori in Ucraina dove sono attesi oltre 300mila soldati russi, ma anche per l’Europa dove i prezzi delle materie prime continuano a lievitare. L’effetto della guerra come vediamo sta avendo ripercussioni sulle persone. Migliaia e migliaia di ucraini si sono allontanati dalla loro terra, lasciando i propri cari senza averne più notizie. Alcuni sono giunti in Italia, e sono stati accolti da Nord a Sud del nostro Paese.

E’ stato ritrovato morto suicida un ucraino a Marano. Da tempo il giovane 35enne era ospite di una famiglia maranese, in via San Rocco. Dalla popolosa frazione periferica della cittadina, arrivata la triste notizia del suicidio del giovane ucraino. Giunti sul posto i carabinieri della Compagnia di Marano hanno ricostruito l’accaduto. Secondo le forze dell’ordine, l’uomo si è tolto la vita impiccandosi. Secondo le prime ricostruzioni, sembrerebbe che l’uomo si sia impiccato con una corda dopo aver avuto una lunga conversazione telefonica. 

Inutili sono stati i soccorsi che sono giunti sul posto, che non hanno potuto far altro che contrastare il decesso dell’uomo di trentacinque anni.

Fonte: IlMattino

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Turista muore dopo escursione sul Vesuvio: donati gli organi