Stanotte a Pompei, boom di ascolti per Alberto Angela

Stanotte a Pompei

Grande successo per “Stanotte a Pompei”. Il documentario condotto da Alberto Angela spopola sia sui social che in termini di ascolti

Alberto Angela ritorna in prima serata con “Stanotte a Pompei”, un documentario dal fascino intramontabile che ha già conquistato i telespettatori e gli utenti dei social. Il conduttore ha accompagnato il pubblico nella narrazione dell’eruzione del 79 d. C., evento che ha segnato la storia di Pompei e di città come Ercolano, Oplontis, Stabia, Terzigno e Boscoreale, e lo ha fatto con la solita maestria che lo contraddistingue.

Quello di “Stanotte a Pompei” è stato un racconto magico dalle atmosfere tragiche, ben rese anche grazie al supporto narrativo di Giancarlo Giannini e Marco d’Amore, nonché agli interventi degli esperti del settore e alle testimonianze storiche di Plinio il Giovane.

Arte e spettacolo si sono fusi senza perdere di vista il grande valore umano dietro ad una delle più grandi tragedie della storia. La ricostruzione di Alberto Angela, attraverso il ritrovamento di reperti, il sentiero notturno tra le domus e le rovine ha riportato alla luce una delle città morte più vive della storia, come ha definito il divulgatore scientifico Pompei.

Il successo di “Stanotte a Pompei” ha riguardato soprattutto i social, dove non sono mancati nemmeno gli apprezzamenti dei più giovani sotto forma di tweet e commenti. Ad Alberto Angela va, quindi, ancora una volta non solo il merito di aver dato lustro ad uno dei siti archeologici più importanti del mondo, ma anche quello di esserci riuscito tenendo incollati allo schermo milioni di telespettatori con una trasmissione di spessore.

Per chi volesse rivedere “Stanotte a Pompei”, il programma televisivo andato in onda su Rai Uno ieri sera, rimandiamo al link di Rai Replay.