Sgominato traffico di animali esotici pericolosi



traffico

Sgominato dal Corpo Forestale della Campania un traffico illecito di animali esotici da 100 mila euro, denunciate quattro persone

Superano il centinaio gli esemplari di rettili e anfibi, fra cui tre serpenti a sonagli (nella lista degli animali non detenibili e pericolosi), oltre a undici pitoni reali e quaranta rane freccia, sequestrati nel Napoletano dal Servizio CITES del Comando Regionale Campania del Corpo Forestale dello Stato.

L’operazione è scattata all’alba di domenica scorsa e si è conclusa nella mattinata del giorno successivo. Un’autovettura non adibita al trasporto di animali utilizzata dai trafficanti è stata bloccata nei pressi di Pomigliano d’Arco. L’auto avrebbe dovuto raggiungere la Germania, ma pedinamenti di due giorni hanno evitato il peggio.

I quattro responsabili erano a dir poco insospettabili, di età compresa tra i 24 e 28 anni, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica competente per i reati di commercializzazione e detenzione di specie pericolose, acquisizione senza certificazione di specie in via di estinzione e maltrattamento di animali.

I quattro ragazzi rischiano la reclusione da tre a diciotto mesi, la multa da 5.000 a 30.000 euro, nonché sanzioni amministrative fino a un milione di euro.

Incensurati, studenti universitari che però nel tempo libero avevano messo in piedi un traffico da 100 mila euro, come stimato dagli inquirenti. Il tutto veniva organizzato tramite social network, entità dei prezzi e modalità di consegna degli animali.

Leggi anche