10 Marzo 2020

Serie A e Coronavirus: che cosa succederà dopo il 3 aprile?

serie a

È appena concluso il consiglio della FIGC sui prossimi passaggi del Campionato: cosa ne sarà della Serie A dal 3 aprile in poi?

Tutta l’Italia è zona rossa. L’ordinanza che da oggi ha cambiato il modo di vivere degli italiani ha avuto naturalmente ripercussioni anche sul mondo dello sport, bloccando incontri e gare di ogni disciplina fino al 3 aprile. Le partite di Serie A non sono da meno: il Campionato più famoso d’Italia non si disputerà per quasi un mese.

Ma cosa succederà dopo? La FIGC non è ancora certa, ma alla fine del Consiglio tenutosi questo pomeriggio ha dato quattro possibili ipotesi. La scelta definitiva dipenderà da ciò che accadrà nei prossimi giorni.

La prima ipotesi, come ben specificato da Sos Fanta, potrebbe essere quella di recuperare le partite perse sfruttando tutte le giornate disponibili fino al 31 maggio, prolungando dunque il campionato stesso. Questo, però solo se il 3 aprile si ritornasse a giocare.

Altrimenti, se non succedesse ciò, come si potrebbe concludere il Campionato? Tre sono le possibilità:
1) Il titolo del Campione d’Italia non sarà assegnato.
2) In alternativa, sarebbe la squadra attualmente prima in classifica (la Juventus) a vincere lo Scudetto.
3) Infine, si potrebbero disputare solo i play-off per il titolo e i play-out per la retrocessione in Serie B, coinvolgendo solo le squadre prime e ultime in classifica.

Come riportato dal comunicato stampa diffuso dalla Federazione, il 23 marzo è stata fissata un’altra riunione del Consiglio Federale. Solo quel giorno sapremo di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.