23 Maggio 2022

Schiaffo ad un uomo in bici ad Arzano, lui perde l’udito

Schiaffo ad un uomo in bici ad Arzano, lui perde l'udito

Ad Arzano da un’auto colpiscono un uomo in bici con uno schiaffo, lui perde l’udito all’orecchio sinistro

Schiaffo ad un uomo in bici ad Arzano, denuncia l’accaduto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale della regione Campania: Ousselle Gnegne era diretto a lavoro in bici come tutte le notti, essendo custode di una palestra; nel tratto di strada che intercorre tra casa e lavoro, il 32enne ivoriano verso le 3 del mattino riceve uno schiaffo da un’auto che si era accostata a lui.

Un atto vandalico, di cui si fa fatica a comprende il motivo. L’uomo è stato portato all’ospedale Cardarelli di Napoli per “trauma da schiaffo su orecchio sinistro”; l’esame audiometrico ha evidenziato la “perdita uditiva neurosensoriale sinistra medio grave di origine post-traumatica”.

Borrelli attraverso i canali social afferma: “È assurdo quanto successo – prosegue Borrelli – e chiedo alle Forze dell’Ordine, in particolare ai Carabinieri, i primi a raccogliere la testimonianza del giovane ivoriano, di attivarsi immediatamente e di individuare questi criminali attraverso le registrazioni delle telecamere di sorveglianza. Il timore è che questa nuova aggressione possa essere una vendetta nei confronti di Gnegne, forse perché ritenuto colpevole, da questi delinquenti, di aver denunciato chi tre anni fa lo aveva investito e gli aveva rotto un braccio a seguito di una agghiacciante ‘caccia all’immigrato’. I colpevoli devono essere subito individuati e assicurati alla giustizia perché Gnegne è un cittadino per bene che vive da anni in Italia, lavora con un contratto regolare, non ha mai fatto del male a nessuno e non può vivere nel terrore rischiando di essere pestato senza motivo”.

Se sei interessato ad altri aggiornamenti seguici sul  s i t o.

Potrebbe interessarti anche il nuovo bando per 258 posti disponibili alla Apple Developer Academy di Napoli.

Seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON: C L I C C A Q U I. Oppure seguici sui nostri profili T w i t t e r e  I n s t a g r a m per tanti altri contenuti extra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.