Sarri Napoli, si può fare. Ciro Venerato, giornalista Rai: “Sarri darebbe priorità al Napoli. Vuole allenare squadra disposta a migliorare”

Sarri Napoli, si può fare.

La stagione del Napoli è ad uno snodo fondamentale, anche per le prospettive future della Società guidata da Aurelio De Laurentiis.

In ballo c’è un posto in Champions League, determinante in termini economici per arginare i problemi generati dall’emergenza sanitaria globale.

Ottenere un piazzamento Champions significherebbe, infatti, poter incassare denari utili al puntellamento della rosa, che dovrà necessariamente esser modificata, soprattutto qualora dovesse esserci un cambio della guida tecnica.

Proprio mentre il Napoli si gioca le ultime 8 partite della stagione, si fanno sempre più insistenti le voci di un addio – sempre più probabile – di Gennaro Gattuso, la cui esperienza napoletana sembra esser giunta alla sua conclusione.

Di contro, le varie testate nazionali sottolineano come la società di De Laurentiis starebbe pensando al clamoroso ritorno di Maurizio Sarri.

Proprio di questo clamoroso ritorno, ha parato ai microfoni di Piuenne, alla trasmissione Goal Show, Ciro Venerato, giornalista Rai, rilasciando le seguenti dichiarazioni:

“Ho tanti amici a Figline. Il posto è piccolo, la gente mormora. Sarri non ha accordi con nessun club e due mesi fa ha rinunciato al Marsiglia.

Il suo agente, Ramadani, si è sentito con lui e non ha portato per ora offerte ufficiali dalla Premier, anche se il Tottenham lo segue ma Mourinho ha una clausola d’uscita pesante.

Sarri piace all’Arsenal, anche alla Roma ma ha due priorità: vuole allenare, non gestire, una squadra che ha voglia di imparare e migliorare, per provare a ripetere il lavoro di Empoli e Napoli e non riuscito a livello di spettacolo altrove anche se ha vinto Europa League e poi lo Scudetto.

Se ADL si palesasse, darebbe la priorità al Napoli rispetto agli altri club, nonostante un possibile taglio di stipendi.

Il disgelo c’è stato, dopo anni senza parlarsi.

Ci fu una telefonata estiva garbata tra i due in estate. Sarri apprezzò molto la telefonata, anche per informarsi delle rispettive famiglie: a casa Sarri pure ci sono stati problemi purtroppo per il Covid”.