Sarri alla Juve: c’è l’ufficialità del club bianconero

sarri
Fonte foto: Sky Sport

Sarri torna in Italia e diventa il nuovo allenatore della Juventus. Pochi minuti fa l’ufficialità tramite un comunicato dei bianconeri

NAPOLI, 16 GIUGNO – Si può chiamare rottura oppure colpo al cuore, potremo chiamarla pugnalata alle spalle oppure utilizzare la citazione demagistriana e definire ciò che è accaduto gastrite calcistica.

Potremo usare qualunque termine ma il tutto può essere sintetizzato con un’unica parola: dispiacere.

Nel calcio di bandiere ce ne sono poche attualmente o forse non esistono neanche più. Di voltagabbana lo sport è pieno e di cambiamenti di rotta ce n’è uno al minuto oramai.

Forse siamo abituati ad un certo romanticismo, calcistico si intende, tramite il quale sarrisperiamo di vivere sempre storie sportive con il lieto fine che ci siamo prefissi e, soprattutto, augurati.

Purtroppo per noi però, il più delle volte, tutto questo non accade e bisogna, per forza di cose, fare i conti con la realtà nuda e cruda.

Maurizio Sarri ritorna in Italia: ora è ufficiale! Il tecnico toscano passa dal Chelsea alla Juve e diventa il nuovo allenatore dei bianconeri.

Una notizia che era nell’aria ormai da qualche settimana ma che nessuno si aspettava potesse tramutarsi in realtà, almeno fino ad oggi.

L’ufficialità arriva durante il pranzo domenicale, con  un comunicato ufficiale sui loro canali social:”Dopo aver sollevato il suo primo trofeo continentale, Maurizio Sarri ritorna in Italia…e da oggi, e per i prossimi tre anni (fino a giugno 2022) guiderà la Juventus.

Recita così il testo che da il benvenuto nel mondo juventino a chi si era professato attore protagonista di una rivoluzione ‘pacifica’ e sportiva.

Voleva vincere il ‘Palazzo’ sconfiggendo quei poteri forti di cui era diventato il primo nemico. Ora, Maurizio Sarri, secondo i tifosi, è entrato proprio in quel palazzo così tanto disprezzato.

E’ diventato l’amministratore di quel palazzo e, probabilmente, detiene ora tutti quei ‘poteri’, oneri e onori, di cui la Juve si fa carico da ormai 8 anni in Italia.

Noi siamo tifosi ma siamo anche giornalisti e in quanto professionisti non possiamo fare altro che riportare, anche se con immenso dispiacere, la notizia in quanto tale.

Noi siamo professionisti e lo stesso Sarri è un professionista: lecita da parte sua la scelta di approdare su qualunque panchina. Nessuno discuterà la scelta, nessuno si schiererà contro. Tutti gli auguriamo una buona avventura, sperando sia un’avventura con poche soddisfazioni in quel di Napoli.