Sardine: fallisce la manifestazione a Scampia

sardine

La manifestazione indetta oggi dalle Sardine riscontra poche decine di partecipanti. “Dobbiamo valutare se ci hanno percepito come un corpo estraneo”

La manifestazione delle Sardine di questa mattina è stata un flop.

Era prevista davanti alla stazione Piscinola-Scampia della Metropolitana Linea 1, ma ha riscontrato la presenza di poche decine di partecipanti, qualche attivista del Comitato elettorale di Sandro Ruotolo, Alex Zanotelli, due operai con le casacchine della Whirlpool e gli ex trotzkisti de “La Comune”.

Come riportato dall’Ansa, Antonella Cerciello del movimento delle Sardine ha così affermato: “Dobbiamo valutare se ci hanno percepito come un corpo estraneo. Su Scampia ci vuole una contronarrazione  perché il quartiere è cambiato“.

A 300 metri di distanza dal luogo previsto per il flashmob, si sono radunati i comitati degli abitanti delle Vele, di Cantiere 167 e di altre formazioni della sinistra del quartiere. Circa 150 persone riunite, che poi sono partite in corteo.

Bruno Martirani ha dichiarato a Il Mattino:” Probabilmente abbiamo scelto una modalità di comunicazione sbagliata, ritorneremo a Scampia per incontrare le associazioni del territorio prima della manifestazione di marzo“.

Questo sarebbe dovuto essere il primo “scontro” delle Sardine con la Lega, che si battevano con il motto “noi non ci leghiamo”.