28 Luglio 2022

Sardegna, 18enne morto dissanguato per una ferita alla gola

Un tragico incidente sul lavoro, la vittima si chiamava Filippo Bua

filippo bua

È successo in Sardegna, ad Oristano, nelle campagne di Santu Lussurgiu, nella frazione di San Leonardo, un 18enne è morto dissanguato mentre stava tagliando del sughero con un’accetta, ferendosi alla gola a causa di un movimento sbagliato. Si chiamava Filippo Bua ed era originario di Alà dei Sardi, in provincia di Sassari.

È quanto emerso dagli accertamenti condotti dai carabinieri della Compagnia di Oristano e di Ghilarza, coordinati dal procuratore di Oristano, Armando Mammone, arrivato sul posto per il sopralluogo.

Secondo quanto riportato da Ansa, il giovane stava lavorando assieme ad altri dipendenti di una ditta di Alà dei Sardi. Mentre tagliava il sughero con un’accetta, a causa di un movimento errato, la lama è rimbalzata sul sughero e lo ha colpito alla gola. La ferita è stata fatale per il 18enne che ha iniziato da subito a perdere molto sangue. Soccorso subito dai colleghi, a nulla è servito l’aiuto dei medici del 118, che ne hanno constato il decesso.

Numerosi i messaggi di cordoglio da parte della comunità e di quelle limitrofe come quella di Padru che gli dedica un post su Facebook: “La comunità di Padru è vicina, in questo momento di immane sofferenza, alla comunità sorella di Alà dei Sardi, e in particolare si stringe con affetto alla famiglia di Filippo Bua”.

Potrebbe interessarti anche: “Addio Leonardo, sconfitto dal ‘male’ a soli 9 anni”.