Sant’Erasmo: Operazione Piccola Svizzera



Sant'Erasmo - Polizia

 

Sant’Erasmo: Operazione Piccola Svizzera, la squadra mobile di Napoli ha eseguito un’ordinanza di misura cautelare nei confronti di 23 persone per associazione di stampo mafioso

Sant’Erasmo – Stamattina la Squadra Mobile, su delega della Procura Distrettuale Antimafia di Napoli, ha eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale.

Emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, ha visto coinvolte 23 persone ritenute responsabili di associazione di stampo mafioso, estorsioni aggravate, ricettazione ed usura.
Le indagini, che sono state coordinate dalla DDA di Napoli e svolte dal 2016 al 2017, hanno ricostruito l’operatività di un clan attivo nel quartiere Sant’Erasmo.

Il clan controllava tutte le attività illecite grazie anche alla disponibilità di una cassa comune e di armi.
Alcuni collaboratori hanno definito Sant’Erasmo una “piccola Svizzera” grazie alla capacità di mediazione e di risoluzione dei conflitti.

L’indagine ha portato a raccogliere elementi su estorsioni nei confronti di commercianti e imprenditori che operano nell’area del Porto e di altri impegnati nei lavori di rifacimento della sede stradale di Via Marina.

Tra i destinatari della misura  cautelare vi sono alcuni dei maggiori esponenti della criminalità organizzata napoletana attivi nel territorio di San Giovanni a Teduccio, tra il rione Villa ed il c.d.  Bronx, e nel quartiere delle Case Nuove.

Segui le notizie qui

Leggi anche