Sant’Antimo, arrestato commerciante incensurato per possesso di stupefacenti



Sant'Antimo
Foto tratta da ansa.it

Sant’Antimo, arrestato commerciante incensurato per possesso di stupefacenti. L’uomo possedeva anche un vademecum per coltivare la cannabis

A Sant’Antimo, in provincia di Napoli,  un uomo di 43 anni è stato arrestato dai Carabinieri per spaccio di stupefacenti.

Difatti i carabinieri hanno perquisito la casa dell’uomo ed hanno trovato nella mansarda 12 barattoli di vetro contenenti marijuana. Questi barattoli di vetro raggiungevano un peso complessivo di  900 grammi.

Successivamente, come afferma ANSA,  i carabinieri hanno trovato nell’abitazione anche attrezzi utili alla lavorazione degli stupefacenti come bustine, bilancini, termostati, ventole, fertilizzanti e lampade alogene.

Nel retro della casa, invece, sono state trovate 6 piante di cannabis che l’uomo poteva  coltivare tranquillamente grazie ad un vademecum che  ne garantiva la coltavazione.

Infine i carabinieri hanno ritirato, in via cautelare,  4 fucili che il commerciante possedeva per uso sportivo ma il porto d’armi era scaduto.

 

Leggi anche