San Giorgio, intervista all’ex sindaco Domenico Giorgiano



san giorgio

Dopo quanto accaduto sul caso appalti che ha interessato anche la cittadina di San Giorgio a Cremano, abbiamo intervistato l’ex sindaco Domenico Giorgiano

Dopo il grande terremoto giudiziario che si è abbattuto anche sulla cittadina di San Giorgio sul caso appalti, abbiamo voluto intervistare l’ex sindaco Domenico Giorgiano.

Innanzitutto, come sta lei oggi ? 

Psicologicamente ci ho messo un bel po’ a riprendermi.

Come ha trascorso questi 17 giorni di arresti domiciliari ?

Situazione allucinante, mi sono ritrovato in una situazione inaccettabile,  catapultato dentro a meccanismi nei quali si poteva fare ben poco. Grande ingiustizia. Ritengo che i dritti dei cittadini dovrebbero essere tutelati meglio.

Ha avuto solidarietà da parte dei cittadini Sangiorgiesi ? 

Per fortuna si. Ho avuto l’affetto di tantissime persone, persone che nemmeno conoscevo bene. Non esiste qualcosa che ripaghi tutto ciò che ho dovuto subire in questo periodo.

Dopo quanto accaduto sul caso appalti che lo ha reso protagonista, la sua immagine ha avuto dei danni ? 

Sbattuto sui media nazionali , regionali ..  immaginare che molte persone che mi conoscono e altri che non sanno nulla  possano pensare che io abbia commesso qualcosa di illecito, in questo caso l’immagine ha avuto un danno elevato. Il danno più grande è stato quello al credo di una vita; una persona si impegna nel sociale per poi subire delle ingiustizie. Ad oggi le persone perbene fanno sempre meno.

Sappiamo che l’attuale sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, ha speso solo parole positive sul suo conto. Lo ha aiutato ?

Mi ha fatto piacere avere considerazioni positive…in alcuni casi, molti cittadini  non ci credevano a quanto accaduto, una vicenda non reale. Alcuni credevano fosse uno scherzo.

Lei ha reso pubblico tramite facebook la sua lotta personale. Ha qualcosa da dire a tutte le persone che oggi stanno lottando contro un tumore ? 

Semplicemente mai abbattersi, lottare sempre.

In futuro pensa di riprendere l’attività politica ? 

Dalla politica mi sono allontanato per potermi dedicare alla mia carriera da medico, però non rinnego di aver avuto un grande privilegio nell’aver interpretato le esigenze della mia collettività. Spiace che faccia riflettere un meccanismo che dovrebbe essere di tutela dei cittadini. Da un punto di vista ideale, la politica dovrebbe agire per il bene della collettività.

 

 

Leggi anche