2 Novembre 2019

Roma-Napoli: buio pesto in casa Napoli, le pagelle dell’anticipo

Olimpico

Roma-Napoli, le pagelle dell’anticipo a cura della Redazione di NAPOLIZON: il Napoli crolla all’Olimpico di Roma

Roma-Napoli, sintesi e pagelle dell’anticipo delle 15. Il Napoli chiamato alla vittoria senza condizionali affronta i giallorossi senza Carlo Ancelotti: 1 ora prima del fischio di inizio, rigettato il ricorso del Napoli contro la squalifica del mister.

PRIMO TEMPO – Napoli sulle gambe subisce la manovra della Roma senza riuscire a rendersi pericoloso per oltre 15 minuti. Al 18 Zaniolo lasciato colpevolmente solo al limite dell’area da Koulibaly la mette dentro per il goal del vantaggio. La Roma domina la partita sino al calcio di rigore concesso ai giallorossi al minuto 26 per un ingenuo fallo di mano di Callejon: tira Kolarov, para Meret. Il Napoli trova coraggio e finalmente reagisce: prima con Mertens poi con Milik e ancora Milik con una traversa e il palo di Zielinski sulla successiva ribattuta. Il Napoli torna negli spogliatoi avendo ritrovato fiducia in se stesso.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione di gioco comincia in un sostanziale equilibrio frutto del termine del primo tempo. Equilibrio interrotto al minuto 55 con il fallo di mano in area di Mario Rui: secondo rigore per la Roma, questa volta va Veretout sul dischetto che non sbaglia. Il Napoli subisce il contraccolpo psicologico e resta totalmente schiacciato nella propria metà campo rischiando più volte la terza rete. Al minuto 68 partita sospesa per cori discriminatori da parte dei tifosi giallorossi presenti in Curva B. Passano 4 minuti, azione di contropiede da parte degli azzurri con Lozano che mette dentro per Milik che mette in rete e accorcia le distanze. Il Napoli, senza più energie, prova a ribaltarla fino all’ultimo scoprendosi pericolosamente in difesa ma il risultato non cambia: finisce 2 a 1.

Le pagelle di Roma-Napoli a cura della redazione di NAPOLIZON:

Meret (8): il migliore in campo nonostante la prestazione collettiva.

Di Lorenzo (6): l’unico in forma della retroguardia azzurra.

Manolas (5,5): il greco impreciso e disattento.

Koulibaly (5): il K2 delle scorse stagioni sembra che si sia (momentaneamente) eclissato.

Rui (4): se fosse per le diagonali difensive sarebbe un ottimo terzino, ma superficiali entrate, mani larghe che regalano rigori e passaggi sbagliati lo rendono il peggiore in campo.

Callejon (5): sbaglia passaggi semplicissimi e regala un rigore non da lui.

dal minuto 58 – Lozano (5,5): resta un oggetto misterioso caro nonostante l’assist per Milik.

Zielinski (5): perde palla e non riesce a fare filtro e reparto con Fabian.

Fabian (5,5): sprazzi di talento ma che sofferenza anche per lui.

Insigne (6): combatte come un leone metro per metro, ma in piena solitudine.

dal minuto 83 – Younes (sv)

Milik (6): ancora tanta sfortuna nel primo tempo per il polacco.

Mertens (6,5): prova a dare profondità e velocità al reparto offensivo ma il momento nero trasforma il suo impegno in acqua nel deserto.

dal minuto 65 – Llorente (sv)

All. Davide Ancelotti (5): una squadra per lunghi tratti spaesata e in totale balia dei giallorossi.

Seguici su Facebook, clicca qui.

Potrebbe interessarti anche: Posillipo, 69enne perde la vita in un incendio 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.