Roma-Napoli 1-2, sbancato l’Olimpico

Olimpico
Roma-Napoli

Gli azzurri, reduci da tre sconfitte consecutive, con Real Madrid, Atalanta e Juventus, superano 2-1 la Roma all’Olimpico. Dominio totale della squadra di Sarri nel Primo Tempo, che si chiude sullo 0-1. Nel secondo tempo il Napoli raddoppia, ma viene fuori anche la Lupa. Miracolo in extremis di Reina

Una vittoria di classe

Il Napoli torna alla vittoria dopo tre gare terminate con una sconfitta.

Dopo aver lasciato i punti al San Paolo all’Atalanta, e dopo le polemiche di martedì scorso allo Juventus Stadium, azzurri oggi spettacolari a Roma.

All’Olimpico finisce 2-1 con una magnifica doppietta di Mertens, ma il risultato poteva essere anche più ampio.

Olimpico
Per Spalletti la Roma ha subito

Il folletto belga, infatti, aveva realizzato anche un terzo gol, ma la rete era stata annullata, tuttavia, per un fallo dello stesso su Fazio.

Napoli praticamente perfetto nei primi 45 minuti.

La Roma soffre gli azzurri soprattutto sulla destra, dove c’é un Rog in forma smagliante. Anche Mertens sembra in palla, mentre Callejon appare stanco e poco ispirato.

Giallorossi costretti spesso ad abbassarsi, con il Napoli che cerca di creare superiorità sulle fasce.

Al 26′ Hamsik trova Mertens smarcato in mezzo a Rudiger e Fazio. Il belga conclude ed è 1-0. Ma il Napoli aveva già avuto una buona occasione con Callejon un minuto prima.

La Roma sembra frastornata dal gol, ma non riesce ad alzare il suo baricentro. Mentre sugli incivili spalti della capitale si odono i soliti cori inneggianti al Vesuvio, il Napoli pare invece esaltarsi.

Al 35′ proprio Dries fa 2-0, ma Valeri giudica irregolare l’appoggio del giocatore su Fazio che cade malamente.

Roma sempre più nervosa, con Manolas che si fa ammonire proprio in chiusura per un fallo su Insigne.

La grande ripresa

Nel secondo tempo non cambia nulla tra le squadre, almeno in termini di formazione.

Il primo a provarci è Nainggolan, ma il belga-indonesiano spara lontano, al 48′.

Un minuto e mezzo dopo arriva il raddoppio del Napoli: Insigne, che si trova con una prateria davanti sulla fascia, becca di nuovo Mertens. É 2-0.

Olimpico
L’esultanza di Mertens al gol della Roma.

Il Napoli pare sugli scudi, potrebbe dilagare. Ma il vantaggio ampio sul campo difficile dell’Olimpico mette paura ai ragazzi di Sarri.

La Roma, infatti, inizia a macinare campo, costringendo Reina a due interventi. Prima su Salah, entrato al posto di uno spento El Shaarawy e poi su Bruno Peres, al 68′.

In mezzo, c’é anche un buon tiro di Dzeko dalla distanza, che però finisce al lato.

La Roma pare rinunciare, ma il Napoli si chiude troppo e gli ultimi minuti sono da infarto.

All’89’ Strootman devia in porta un rilancio maldestro di uno dei difensori azzurri. Poi, un minuto dopo, Salah la spara in porta dalla media distanza, costringendo il portiere azzurro ad un miracolo.

La gara si chiude qui, con il Napoli che sbanca l’Olimpico. Vendicato il colpaccio giallorosso dell’andata, quando la Roma si impose 3-1 al San Paolo.

Spogliatoi

Napoli che seguita nel suo silenzio stampa. Ma c’é sicuramente soddisfazione per la vittoria. Lo dimostra il volto soddisfatto di De Laurentiis in tribuna, accanto allo chef Cannavacciuolo.

Spalletti che ammette la fatica della sua squadra nella sfida con il Napoli. “Siamo stati costretti a ricorrere per un’ora di gioco. Per un’ora abbiamo corso e loro giocato a calcio, nell’ultima mezz’ora al contrario potevamo pareggiare

Milik, comunque, che esulta almeno sui social: “Grande Vittoria”, scrive il polacco su Facebook’ “Ora pensiamo al Real”.