Rapina fasulla, 37enne denunciato per simulazione di reato

Rapina

A San Sebastiano è stato denunciato un uomo per simulazione di reato

Aveva inscenato una falsa rapina nel tentativo di riuscire ad ottenere dai Carabinieri una sorta di giustizia fasulla.                                                                                                 È ciò che è accaduto a San Sebastiano a Vesuvio.

Un uomo di 37 anni, titolare di una tabaccheria di Cimitile, aveva denunciato una rapina che in realtà non era mai avvenuta, circa una ventina di giorni fa.                                     

Tuttavia, ciò che ha sconvolto più di ogni altra cosa, è stata la descrizione accurata dei minimi particolari dell’accaduto che il 37enne ha poi riportato ai carabinieri.

L’uomo, racconta di essere uscito di casa per depositare la somma di 12.000 euro in una banca di Nola.                                                                                                               Durante il tragitto, sarebbe stato fermato da due uomini in moto che, armati di pistola, lo avrebbero derubato di tutto il denaro.

L’episodio poteva essere credibile se i carabinieri non avessero controllato le telecamere di sorveglianza e scoperto il tranello.                                                  

Infatti, come hanno mostrato i video registrati, l’uomo non ha mai percorso la strada che conduceva alla banca, egli non era presente in nessuna delle registrazioni.

Giungere alla conclusione che si trattava solamente di una bugia è stato automatico.

Attualmente il 37 enne e stato denunciato per simulazione di reato.