Presidente di seggio fotografa il suo voto, lo tradisce il click

Presidente di seggio

Cardito, presidente di seggio fotografa il suo voto. Viene denunciato e subito dopo si dimette “per motivi di salute”

Non è la prima occasione in cui qualcuno viene scoperto mentre fotografa il suo voto, ancora più grave se a farlo è un presidente di seggio. Questa volta accade a Cardito, dove oggi si sta votando oltre che per il presidente della Regione Campania, anche per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale. Il protagonista della vicenda in questione si sposta dalla sezione uno in cui era presidente nella quattro, dove era iscritto nella lista degli elettori, ma una volta all’interno della cabina gli scrutatori e anche il vice questore Sergio Di Mauro, dirigente del commissariato di Afragola, che si trovava in quel momento nella struttura scolastica che ospita il seggio, odono perfettamente il suon del click del cellulare mentre scatta una foto.

Scatta immediatamente il controllo degli agenti: l’uomo, stimato professionista di Cardito di 60 anni, non fa altro che blaterale flebili scuse.

Il danno e la beffa se si pensa che la disattenzione di non silenziare il cellulare è costata all’uomo, sebbene la possibilità di voto di scambio sia quasi totalmente esclusa dagli inquirenti, una denuncia penale da parte della Polizia di Stato e le dimissioni immediate “per motivi di salute”.