29 Novembre 2019

Presepe “Terra dei fuochi”, l’arte presepiale partenopea arriva in Umbria

presepe "Terra dei fuochi"

Un pezzo di Napoli sbarca in Umbria, arriva alla “Ventesima Mostra Internazionale di Arte Presepiale” il presepe dal tema “Terra dei fuochi”

Dal 1 dicembre fino al 6 gennaio 2020, presso Città di Castello, un comune in provincia di Perugia, si terrà la Ventesima Mostra Internazionale di Arte Presepiale. Saranno esposte opere di artisti provenienti da tutta Italia, dalle scuole di Napoli, Bergamo, Palermo, Avellino e da varie associazioni presepistiche. La mostra si avvale della preziosa collaborazione dell’Associazione Italiana Amici del Presepe sezione Napoli.

«Il ventaglio di opere esposte quest’anno è veramente variegato – ha spiegato il presidente dell’Associazione presepistica che si occupa dell’organizzazione della mostra -, abbiamo realizzato un vero e proprio “percorso presepiale” che attraversa la città, abbiamo fatto di tutto per rendere questa edizione ancora più bella ed suggestiva delle precedenti […]».

Secondo quanto si apprende da Umbria24, una delle tante novità di quest’anno sarà la presenza di un grandissimo presepe napoletano di 12 metri per 2 e alto 3.

Verrà anche esposto un incantevole presepe dal tema ”La terra dei fuochi”, realizzato da un artista di Maddaloni, Paolo Durante.

L’Associazione presepistica napoletana (APN) presenterà “Gli antichi mestieri da Francesco de Bourchard al teatro di Raffaele Viviani”, un omaggio al poeta e drammaturgo napoletano Raffaele Viviani.

L’APN e la direzione artistica del Museo Archeologico Nazionale di Napoli allestiranno anche la mostra “Presepe continuum”, uno storytelling presepiale per testimoniare la continuità, dai tempi antichi ai giorni nostri, di usi costumi e tradizioni campane e napoletane.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.