Pozzuoli, picchia un parcheggiatore abusivo per non farlo testimoniare

Pozzuoli
foto tratta da teleclubitalia

Pozzuoli, mafioso picchia un parcheggiatore abusivo perché non deve testimoniare. Arrestato il mafioso Giovanni Di Costanzo

A Pozzuoli, il mafioso Giovanni Di Costanzo ha aggredito un parcheggiatore abusivo all’interno di un locale affollato.

Di Costanzo non vuole che il parcheggiatore testimoni in tribunale sul procedimento penale dei suoi genitori, Francesco Saverio Di Costanzo (detto “Cicciobello”) e Giuseppina Di Bonito.

Difatti  il 29 settembre 2019 i suoi genitori ebbero la denuncia per atti cammorristici da parte di un parcheggiatore anbusivo di Pozzuoli.

Come afferma teleclubitalia, la vicenda nasce nella zona di Corso Umberto I, dove il il capofamiglia ha iniziato le proprie gesta criminali prima di essere trucidato unitamente ad altri tre componenti del proprio gruppo nella cosiddetto “Strage del Molosiglio” del 1989.

Per questo motivo Giovanni di Costanzo si è recato nel locale dove si stava rilassando la vittima e, approfittando dell’orario affollato, l’ha aggredita. Nessun presente è intervenuto, rimanendo indifferenti alla cosa.

Ora Di Costanzo è in custodia cauterale emessa dal Tribunale di Napoli, su richiesta della Dda.