Pozzuoli, fanno festa in strada ignorando le norme anti-contagio. IL VIDEO

borrelli

Pozzuoli, organizzano una festa in strada ignorando i divieti e postano il video online. Il sindaco Figliolia: “Scatteranno denunce e sanzioni. Basta!”

In un momento così critico, non mancano comportamenti irresponsabili e dissennati che mettono a rischio l’incolumità di tutti. Noncuranti dei provvedimenti relativi all’emergenza Coronavirus, alcuni cittadini di Pozzuoli hanno organizzato una festa in strada.

È accaduto ieri nella zona “dei Marocchini”, nei pressi di via Napoli. Alcuni cittadini si sono riversati in strada e hanno trascorso il pomeriggio ballando e cantando, ignorando completamente i divieti imposti.

Gli stessi partecipanti hanno girato un video, circolato rapidamente su social, nel quale si vede chiaramente un uomo che si esibisce ballando e cantando e tanti giovani che lo applaudono. In tanti hanno espresso rabbia, sconcerto e disapprovazione.

Secondo quanto riporta “Vesuviolive“, sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Pozzuoli e i poliziotti, ma al loro arrivo i presenti si sono dati alla fuga.

Sulla vicenda si è espresso anche il sindaco Vincenzo Figliolia:

“È scandalosoha scritto in un post su Facebook– quello che è successo oggi pomeriggio a via Napoli, nella zona conosciuta come dei “Marocchini”.
Dei balordi, irresponsabili e senza alcun senso civico hanno pensato di radunarsi e fare festa tra i palazzi di un rione, nella parte retrostante il lungomare. Pensavano di essere lontano dagli occhi e quindi di poter fare tutto. Anche di raggirare i controlli. Sono dei folli! Hanno messo a rischio la salute loro e di tutti gli altri. Io non ho più parole! Le regole dobbiamo rispettarle tutti! Non possiamo rischiare di vanificare i sacrifici di tutti.
Polizia e carabinieri stanno individuando tutti i partecipanti. Scatteranno denunce e sanzioni. Basta!”.

Cavernicoli a Pozzuoli

Tutto questo oggi succedeva a Via Napoli!!!Per colpa di pochi (cavernicoli) chissà quando si riuscirà ad uscire di casa

Pubblicato da POZZUOLI INFORMA su Domenica 29 marzo 2020