14 Maggio 2021

Ponticelli, bomba esplode nella notte: faida di camorra

raid quartieri spagnoli polizia torre annunziata furto al centro commerciale

Ponticelli, bomba esplode nella notte in via Camillo De Meis: faida di camorra tra due clan rivali. È la terza in quattro giorni

Questa notte un altro boato ha coperto il silenzio del quartiere Ponticelli, a Napoli Est. Stando alle informazioni raccolte in queste ultime ore, una bomba è scoppiata poco dopo le 23 nei pressi di via Camillo De Meis, a poca distanza da via Lombardi Vera, dove nella notte tra lunedì e martedì tredici proiettili hanno colpito il cielo.

Ventiquattro ore dopo, dunque, nella notte tra l’11 e il 12 maggio, si è verificata la seconda esplosione, a ridosso del rione Incis di Ponticelli. Da quanto emerso, la bomba è stata lanciata da un cavalcavia verso i palazzi per poi schiantarsi verso i vetri di otto automobili parcheggiate.

Per gli inquirenti nel quartiere Ponticelli sarebbe  n atto una faida di camorra tra due clan rivali. I protagonisti sarebbero il sodalizio De Martino (oggi gruppo ‘XX’) e l’alleanza tra i clan De Luca Bossa, Minichini e Schisa a cui sarebbero vicini anche i Casella.

L’esplosione, per fortuna, non ha provocato feriti. Quello segnalato nel corso di queste ore, è il terzo ordigno scoppiato nel quartiere Ponticelli in soli quattro giorni.

Secondo le dichiarazioni di Fanpage, invece, negli scontri trai due gruppi è coinvolto anche l’omicidio di Giulio Fiorentino, ucciso lo scorso marzo. Da quanto emerso, il giovane 29enne di Torre del Greco era molto vicino al gruppo De Martino. Una decina di giorni dopo sono stati sottoposti a fermo due pregiudicati, perché ritenuti legati al gruppo Casella e accusati degli agguati contro gli XX.

Potrebbero seguire aggiornamenti su quanto successo a Ponticelli.

ARTICOLO CORRELATO: ALLARME BOMBA CARDITO: ECCO COSA SUCCEDE

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITÀ, POLITICA, CULTURA, SPORT, NAPOLI FEMMINILE, UNIVERSITÀ, MANIFESTAZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO: CLICCA QUI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.