Pompei, giovane muore sul posto di lavoro.



Pompei

Un ventenne di Pompei è morto tragicamente sul posto di lavoro, schiacciato da un macchinario. Il giovane ha perso la vita dopo un tentativo di rianimazione

POMPEI – Una tragica fatalità ha tolto improvvisamente la vita ad un giovane di soli 20 anni, mentre era impegnato a svolgere il proprio lavoro.

Fabiano Mazzetti, giovane lavoratore di Pompei, era, come ogni giorno, occupato nelle sue mansioni  quando si è trovato improvvisamente schiacciato da un macchinario.

L’incidente, avvenuto in un’ industria conserviera di Fisciano, sarebbe avvenuto mentre il giovane stava pulendo il rullo di un macchinario: Fabiano non avrebbe neanche avuto il tempo di accorgersi di ciò che stava per accadergli.

Mentre stava pulendo il rullo, infatti, la pressa di fatto del macchinario si sarebbe improvvisamente abbassata schiacciando Fabiano, che ha riportato gravi ferite.

Quando i colleghi si sono accorti di ciò che era accaduto al giovane di Pompei hanno immediatamente lanciato l’allarme e chiamato i soccorritori del 118: dopo vari tentativi di rianimazione tramite massaggio cardiaco, sembrava che per Fabiano ci fosse una speranza.

Quando poi il 20enne è stato trasportato all’Ospedale di Mercato S. Severino non c’è stato nulla da fare: Fabiano è morto lasciando nello sconforto familiari e colleghi.

 

 

Leggi anche