Ottaviano, coltivatore di cannabis arrestato in flagranza di reato

ottaviano
Foto: Carabinieri di Napoli

Ottaviano: non si accorge dei carabinieri alle sue spalle e continua a “raccogliere” cannabis. La moglie lo avvisa telefonicamente, ma ormai è troppo tardi

Camillo Fusco, 60enne di Ottaviano, è stato arrestato per coltivazione di cannabis e di detenzione di marijuana a fini di spaccio dai Carabinieri della Compagnia di Ottaviano. L’ uomo era già noto alle forze dell’ ordine per due reati dello stesso tipo.

Secondo quanto riporta Internapoli, i Carabinieri hanno fatto irruzione in casa sua e hanno attraversato rapidamente l’ abitazione, diretti verso il vigneto. Fusco era proprio lì, intento a scegliere le parti più ricche di principio attivo da staccare dalle piante, per poi deporle in una scatola. Nonostante i carabinieri fossero alle sue spalle non si è accorto di niente, fino a quando non gli è squillato il telefonino. Era la moglie che voleva avvisarlo, ma ormai era troppo tardi.

I Carabinieri, dopo essersi qualificati, lo hanno dichiarato in arresto.

Nel vigneto sono state trovate 8 piante di cannabis di 2 metri, che pesano 5 Kg, ma l’ uomo ha tentato di giustificarsi “le coltivo per me!”.

Gli agenti hanno anche ritrovato 2 kg di marijuana in un soppalco trasformato in essiccatoio, rinvenuti anche semi, concime, un manuale per la coltivazione della cannabis e materiale per confezionare la droga in dosi.

Fusco è stato condotto davanti al giudice per il rito direttissimo. Nonostante i suoi ripetuti tentativi di “discolpa”, è stato sottoposto ai domiciliari in attesa del processo.