Orario estivo Anm Napoli: slitta fino a metà Settembre

orario estivo

L’orario estivo dei mezzi pubblici Anm sarebbe dovuto terminare questo sabato per poi riprendere regolarmente le corse. Tutto slitta ad altre 2 settimane

Ci saranno altri disagi, dunque, per tutti i pendolari costretti a dover prendere i mezzi di trasporto per motivi lavorativi o scolastici. L’accordo sindacale preso il 19 Giugno, prevedeva il termine dell’orario estivo per le varie corse questo sabato, ma qualcosa è andato storto.

Le corse ridotte sono state trasportate per altre due settimane: fino a metà Settembre, dunque, numerosi saranno i disagi provocati da questa decisione. Inoltre, per la mattina del 14 Setttembre, nonché primo giorno di scuola, Anm ha proclamato uno sciopero di ben 4 ore.

Queste decisioni sono state prese anche in via “provocatoria”, visto che tutti i dipendenti Anm rivendicano ancora il pagamento dei premi di produttività risalenti al 2016. I premi in questione sono già saltati due volte: la prima a Febbraio e la seconda a Giugno. Ma a differenza dei dipendenti, però, il Municipio a Luglio ha incassato i soldi dalla Regione, continuando a tenere i premi sono ancora bloccati.

Secondo quanto riportato da “Il Mattino”, ecco cosa è riportato in una nota inviata ieri al Comune dai sindacati Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Cisal:

“Chiediamo di essere messi immediatamente a conoscenza del termine entro il quale le somme saranno liquidate e che siano destinate esclusivamente al premio di risultato, onde evitare malcontento tra i lavoratori ed eventuali manifestazioni spontanee di protesta con le relative ripercussioni sul servizio». Sullo sfondo resta la questione dei 194 esuberi, che sarà oggi al centro del tavolo sindacati-Anm. «Incontro complesso e difficile chiosa Fulvio Fasano (Ugl) Comune e Regione facciano la loro parte». Mentre Marco Sansone (Usb) chiede di «rivedere il piano di risanamento, bloccare i superminimi, pagare i premi di risultato e ritirare i provvedimenti disciplinari ai conducenti che segnalano guasti”.