Nola, espianto multiorgano su 78enne deceduto per emorragia



Nola

Nola, espianto multiorgano la scorsa notte su uomo di 78 anni, deceduto a causa di una emorragia cerebrale. Data l’ irreversibilità delle sue condizioni di salute, la famiglia acconsente all’espianto

Nola – Un importante intervento è stato svolto la scorsa notte presso l’ospedale di Nola.

Si tratta di un espianto multiorgano su un uomo di 78 anni, morto per emorragia cerebrale.

L’uomo, proveniente dall’area vesuviana, era ricoverato presso il nosocomio nolano da cinque giorni.

Constatata l’irreversibilità della sua condizione clinica, la famiglia ha deciso di acconsentire all’espianto degli organi.

Così, nella notte, dal corpo del 78enne è stato prelevato il fegato, destinato ad un paziente nel napoletano e i reni, che verranno reimpiantati a Catania.

Le cornee, invece, sono state depositate in una banca per la conservazione degli organi e saranno donate a chi ne farà richiesta, qualora risulterà compatibile.

L’importante intervento è stato eseguito da un’èquipe specializzata in espianti del nosocomio Cardarelli, coadiuvata nell’occasione dal personale dell’ospedale nolano sotto la guida del dr. Umberto Vincenti, direttore del reparto di Rianimazione.

Per restare sempre aggiornato sulle novità riguardanti la tua città, clicca qui.

Leggi anche