Nascosti telefoni cellulare in carcere per comunicare con l’esterno

poggioreale

Nascosti telefoni cellulare all’interno della stanza per poter comunicare con l’esterno. Incastrati prigionieri partenopei nel carcere di Cassino

Sono stati ritrovati quest’oggi due telefoni cellulare nascosti all’interno del carcere di Cassino. Ad utilizzare questi telefoni, erano due prigionieri di origine partenopea, i quali utilizzavano gli apparecchi per continuare a gestire i loro traffici esterni.

I due telefonini erano stati ben occultati all’interno delle intercapedini di un termosifone. Uno di questi apparecchi, inoltre, era stato anche fabbricato dai detenuti stessi. 

Sequestrati non solo questi telefoni cellulare, ma anche dei coltellini, realizzati con lamette da barba, nonché dei pizzini al vaglio degli investigatori.