Napoli: “street art acquatica” sulle pareti del centro storico

Napoli
Fonte: Repubblica

Napoli: il celebre artista di strada Blub ha deciso di decorare le pareti e i muretti dei vicoletti del centro storico con delle “opere marine”

Napoli è la nuova meta dello street artist Blub, attivo sui social con l’account “L’arte sa nuotare”.

Dopo Milano, Roma e Firenze, Blub ha decorato le vie del centro storico con dei graffiti raffiguranti dei personaggi iconici o artistici i quali indossano delle maschere da sub.

Una Madonna con il bambino è stata fotografata a San Gregorio Armeno, mentre nei pressi della Cappella di San Severo abbiamo un murales di Gesù con la maschera.

Altri personaggi raffigurati sono icone della cultura napoletana; si tratta del comico Totò e del sovrano Carlo III di Borbone.

Napoli
Fonte foto: La Repubblica

L’obbiettivo dell’artista è duplice, omaggiare la città partenopea e riqualificare alcune stradine del centro storico, come dichiarato sul giornale La Repubblica.

“[…] Ho realizzato alcuni personaggi che hanno reso  la città bellissima, tra i quali Carlo III di Borbone, il Re illuminato. La curiosità è andare a cercare gli altri. Questo progetto si chiama “L’arte sa nuotare”, immergo in acqua muniti di maschera da sub personaggi storici di valore che, con il loro operato e talento tramandano la loro grandezza fino ad oggi. Il messaggio è che nonostante ci si possa trovare in un mare di difficoltà, […], abbiamo sempre le risorse per trovare soluzioni, l’arte è una di queste risorse. L’ animo dei napoletani rispecchia molto questa filosofia”.

Per quanto riguarda la tecnica creativa, Blub spiega il suo metodo con le seguenti parole:

“Realizzo un solo originale, su tela o sportello di metallo, dipende dal soggetto, preferisco i metalli perchè sono un materiale già vissuto,  che mostrano i segni della loro storia. Poi attacco per strada le stampe a misura di sportello.”