Napoli ricorda Kobe Bryant e il suo amore per Capri

Napoli piange Kobe

Napoli ricorda Kobe Bryant, il giocatore di basketball statunitense morto assieme alla figlia ieri sera per un incidente su un elicottero

Napoli ricorda Kobe Bryant, il giocatore di basketball statunitense morto ieri sera per colpa di un grave incidente.

Infatti il re dei Los Angeles Lakers ha sempre dichiarato di essersi innamorato dell’Italia e della città di Napoli.

Joe Bryant, papà del defunto cestista, giocò per un breve periodo nei club di basket italiani; così il piccolo Kobe visse in molte città italiane, tra cui Reggio Calabria, Pistoia e Rieti.

In seguito si trasferì negli States per frequentare le superiori ma non lasciò sbiadire i ricordi della sua infanzia italiana.

Sul Corriere della Sera, ha raccontato di parlare in italiano e di aver voluto che le figlie lo studiassero, perchè tale lingua fa parte delle radici di famiglia.

Inoltre, Kobe Bryant ha ammesso di amare l‘isola di Capri e la Costiera Amalfitana.

Nel lontano 2017 visitò l’isola assieme alla moglie Vanessa, recandosi nel ristorante Villa Verde per scattare un selfie con lo staff.

Anche il mondo sportivo napoletano piange la leggenda del NBA.

La società Napoli Basket ha pubblicato il seguente Tweet per ricordare l’atleta statunitense:

“Ed ora sarà una partita perpetua. Non più in un’arena su un parquet, brillerai in cielo”

Anche Diego Armando Maradona ricorda Kobe con un post su Instagram.