Napoli, arrestato per prostituzione. Aggredisce un agente con le forbici

napoli

Napoli, 20enne egiziano fermato dai poliziotti mentre si prostituisce. Aggredisce gli agenti con delle forbicine da manicure

Fermato da un agente della polizia municipale per prostituzione, un 20enne egiziano lo ha aggredito con delle forbici. Questo è quanto accaduto a Napoli, nella zona del Centro direzionale, esattamente in Via Taddeo da Sessa.

Gli agenti, osservando il ragazzo, hanno notato che veniva avvicinato da alcuni automobilisti in cerca di prestazioni sessuali. Hanno quindi fermato il ragazzo e lo hanno condotto nel veicolo di servizio per poter poi procedere negli uffici con l’ identificazione.

Una volta in auto il 20enne ha iniziato a dare di matto, colpendo i finestrini della vettura con i pugni e inveendo contro gli agenti. Secondo quanto riporta il Mattino, ad un certo punto ha estratto da una scarpa delle forbicine da manicure e si è scagliato contro l’ agente seduto al suo fianco. L’ agente ha riportato una profonda ferita sulla fronte ed è riuscito a schivare gli altri colpi con il braccio destro.

Il 20enne, pluripregiudicato e irregolare,  è stato bloccato dagli agenti ed è stato disarmato. Pochi giorni fa era stato denunciato per il furto di uno smartphone.

Il giovane è stato condotto presso il carcere di Poggioreale con l’ accusa di tentato omicidio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. L’ agente ferito è stato medicato alla fronte e al braccio destro con diversi punti di sutura.