Napoli.ZON ha seguito per voi la conferenza stampa di Napoli incontra il Mondo, tenutasi oggi nella sala giunta del Comune di Napoli: ecco tutte le novità della nuova edizione

Si è tenuta oggi la conferenza stampa per la presentazione dell’edizione 2018 di Napoli incontra il Mondo. Napoli.ZON è stata presente per voi alla Sala Giunta del Comune di Napoli per conoscere tutte le novità.

A seguito del successo dell’edizione 2017, ritorna a Napoli il più grande Festival Multiculturale del mondo. Nelle date 14-15-16 Settembre, alla Mostra d’Oltremare, sarà possibile prendere parte all’evento.

Presenti, quest’oggi, alla presentazione, Enrico Panini, Assessore al Bilancio, al Lavoro e alle Attività Economiche del Comune di Napoli; Donatella Chiodo, Presidente  della Mostra d’Oltremare; Francesca Bertolini del comitato organizzatore.

Le travolgenti novità di “Napoli incontra il Mondo”

«Quest’anno Napoli incontra il Mondo presenta come novità principale la presenza del Festival dell’Oriente», esordisce Francesca Bartolini. Il format sarà anch’esso pervaso da tantissime iniziative. «Un padiglione intero dedicato al Japan Festival – continua Bertolini – dove il pubblico potrà non solo visitare una ricostruzione di un intero villaggio giapponese, ma prendere parte a cerimonie tradizionali, assaggiare variegati piatti di sushi».

La kermesse si avvicinerà molto alla spiritualità orientali. Sarà, infatti, presente anche l’area India, con la riproduzione del Taj mahal e delle reliquie del Buddha. Nella parte esterna del padiglione 10 avrà luogo Expo Yoga: «si potranno sperimentare tutte le attività di questa antica disciplina orientale attraverso degli workshop».

Oltre alla presenza del Festival dell’Oriente, “Napoli incontra il Mondo” ospiterà i format già presenti lo scorso anno – Festival Irlandese, Festival country, That’s America, Mille e una notte, Festival spagnolo. Imperdibile, per l’edizione 2018, il Festival Argentino con spettacoli di tango e un ristorante che proporrà una ricca offerta gastronomica.

E ancora Sport Game, dedicato al mondo dello sport adrenalinico, e Napoli Cavalli, una rassegna delle migliori razze equine campane e non solo.

Napoli come città multiculturale

Durante la conferenza la Presidente della Mostra d’Oltremare, Donatella Chiodo, ha ribadito il valore di un evento fieristico come “Napoli incontra il Mondo” «per far avvicinare le persone, i turisti e per raccontare il mondo nella nostra città che è sempre disponibile ad accogliere il diverso e supportarlo».

Prende la parola, infine, Enrico Panini, Assessore al Bilancio, al Lavoro e alle Attività Economiche del Comune di Napoli. Ancora sotto i riflettori l’elemento del multiculturalismo della nostra città: «Multiculturalismo come grande segnale di pace e speranza che da Napoli, grazie a questo evento, vada di nuovo a tutto il mondo».

A cura di Maria Russo e Alessandra Del Prete