Napoli, de Magistris: riconoscimento ai Pooh a ‘La Città del Sorriso’

Pooh
Fonte ANSA

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha consegnato ieri ai Pooh un riconoscimento per celebrare i loro 50 anni di carriera in occasione della manifestazione ‘La Città del Sorriso’ promossa dal Gruppo Sisal per lanciare la nuova formula del SuperEnalotto, gioco che accompagnerà il noto gruppo musicale italiano nel prossimo tour ‘Reunion-L’ultima notte insieme’

La nuova veste dello storico gioco italiana arriva a 18 anni dalla prima estrazione, la presentazione si è svolta nella sede del Comune di Napoli alla presenza dell’amministratore delegato del Gruppo Sisal Emilio Petrone, del sindaco di Napoli Luigi de Magistris e del gruppo musicale dei Pooh che nel loro prossimo tour ‘Reunion’ saranno accompagnati da Sisal.
Il Gruppo Sisal ha scelto Napoli per il lancio del nuovo SuperEnalotto che potrà essere giocato da oggi, 31 gennaio, da tutti gli italiani: la prima estrazione prevista martedì 2 febbraio.

Il sindaco de Magistris ha consegnato al gruppo musicale una targa di ringraziamento e consegnato ai quattro musicisti e a Riccardo Fogli, tornato nel gruppo per il particolare anniversario, una medaglia della città di Napoli.

“La decisione di legare il lancio del nuovo SuperEnalotto al prossimo tour dei Pooh, riuniti nella formazione originaria per celebrare i 50 anni di carriera, è nata perché i Pooh sono un gruppo straordinario, che da 50 anni fa parte della storia del Paese e della cultura musicale dell’Italia e non solo” ha detto l’amministratore delegato del Gruppo Sisal, Emilio Petrone. Pertanto – ha concluso – abbiamo ritenuto fosse un abbinamento perfetto unire i Pooh e un prodotto storico e importante come il SuperEnalotto”.

Il sindaco Luigi de Magistris in conferenza stampa ha dichiarato: “È bello che Napoli sia stata scelta per la manifestazione ‘La Città del Sorriso’ ed è bellissimo che i Pooh l’abbiano scelta per festeggiare i loro 50 anni. Questa città, tra le tante sofferenze, è anche la città dell’amore. E’ – ha continuato il sindaco- una bella emozione avervi qui. Avete rappresentato – rivolgendosi agli artisti presenti a Palazzo San Giacomo – la storia della musica italiana e della musica italiana nel mondo. Una storia che è anche la mia. Aver scelto Napoli è un fatto importante e ritrovarsi qui è un motivo di orgoglio. Il riscatto di questa città passa anche attraverso la cultura e la musica”.