Napoli, rifiutata l’offerta per un giocatore spagnolo



Napoli
SSC Napoli

Il Napoli prova a sferrare i primi colpi per la nuova finestra di calciomercato. Rifiutata l’offerta al club inglese per il terzino

NAPOLI, 22 GIUGNO – Il calciomercato estivo non è ancora ufficialmente iniziato ma già molte squadre hanno cominciato ad acquistare giocatori per rinforzarsi in vista della prossima stagione.

Il Napoli non vuole perdere tempo e rimanere indietro e dopo aver ipotecato le prestazioni di alcuni dei suoi talenti rinnovando diversi contratti, si prepara a sferrare i primi colpi.

La società azzurra ha fatto pervenire al Liverpool, secondo quanto riporta Sport Mediaset, un’offerta di 12,5 milioninapolidi euro per il terzino sinistro Alberto Moreno, accostato, in precedenza, anche alla Roma.

Per il ragazzo, classe 1992,  il Liverpool chiede almeno 17 milioni e hanno fatto sapere di non voler iniziare alcuna trattativa che non parta da quella cifra, rifiutando d’un colpo la proposta napoletana.

Il giocatore spagnolo era già stato in orbita Napoli ai tempi di Benitez, nel 2014. In quell’occasione l’affare non andò in porto e il calciatore passò dal Siviglia a calcare l’erba di Anfield, per ben 18 milioni.

Secondo il Daily Mail, l’offerta giunta al Liverpool (quella del Napoli ndr) sarebbe l’unica fino ad ora giunta al club inglese per il laterale che, nelle prime due stagioni è stato titolare, perdendo poi il posto in favore di James Milner, adattato a ricoprire il ruolo dal tecnico Jurgen Klopp. Per Moreno, solo 18 presenze nell’ultima stagione, 12 in campionato e 6 nelle coppe nazionali.

L’offerta del Napoli risulta essere ancora troppo bassa ma la distanza di 5 milioni, da quanto trapela dagli uomini mercato, può essere colmata e si può arrivare ad un accordo con il Liverpool inserendo nella trattativa il cartellino di Fouzi Ghoulam che piace molto all’allenatore dei Reds.

L’operazione ha ampi margini di riuscita. Il mercato non è ancora iniziato e c’è ancora molto tempo per intavolare una manovra decisiva.

 

Leggi anche