Musica, Momo in concerto al Cellar Theory

momo

Sul palco dello storico locale napoletano, alle 22, una delle voci più interessanti della canzone d’autore italiana

Momo, al secolo Simona Cipollone, trova a Napoli la sua casa e riparte da qui. Venerdì 20 ottobre, al Cellar Theory (vico Acitillo, 58 – ingresso 5€), la cantautrice, a partire dalle ore 22, porterà in scena, con la band al completo formata da musicisti provenienti da tutta Italia, parte del suo repertorio dando vita a uno spettacolo intimo e imprevedibile, come lei. Accompagnata al piano da Federica Principi, alla fisarmonica da Desireè Infascelli, al contrabbasso da Daniele Ercoli e alle percussioni da Giulio Caneponi, Momo, artista incontaminata, al tempo stesso sensibile e irriverente, riproporrà i suoi successi, dai brani vincitori di premi nazionali a quelli interpretati da altri e noti al grande pubblico, fino a quelli meno conosciuti.

Da “L’amore sale piano”, vincitore del Premio Bianca D’Aponte nel 2009, a “La Canzone che si capisce”, finalista a Musicultura nel 2011, da “Freddo” a “La spazzatura”, l’autrice di “Che bella gente”, il pezzo arrivato secondo a Sanremo Giovani nel 2006 cantato da Simone Cristicchi, porterà sul palco la sua coraggiosa genialità e le sue storie in musica.

Proprio mentre il brano che l’ha portata alla celebrità “Fondanela” è tornato a essere tormentone in Italia e all’estero nel corso dell’estate appena terminata, Momo ha registrato a Napoli, negli storici studi della PoloSud Records, il suo nuovo lavoro discografico “La casa di Momo”, in uscita nei prossimi mesi, con gli arrangiamenti del maestro Giovanni Block.