Matteo Salvini a Casoria, tra applausi e contestazioni



napoli - Matteo Salvini lega

Matteo Salvini a Casoria per un comizio a sostegno della candidata sindaco Angela Russo. Spunta un cartello con la scritta «Via i fascisti da Casoria»

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini è arrivato a Casoria per un comizio a sostegno della candidata sindaco Angela Russo. Arrivato in piazza Cirillo, il vicepremier è stato accolto da sostenitori, ma anche da numerosi contestatori.

A chi gli ha urlato “assassino e ignorante”, esponendo una bandiera dell’Urss, ha risposto dicendo: «Prendiamo nome, cognome e numero di conto corrente dei buonisti, così gli mandiamo 10 immigrati a casa ciascuno».

Ha poi aggiunto: «Se ne pigliano dieci a testa e se li mantengono, pagando colazione, pranzo e cena, piscina d’estate e scuola di sci d’inverno. Con i vostri soldi fate quello che volete, non con i soldi dei campani in difficoltà. Io assassino? I compagni mi divertono un sacco, anche perché ignorano.

Voi sapete quanti morti ha causato negli ultimi anni la politica dei porti aperti? Quindicimila morti sul fondo del Mar Merditerraneo perché più ne partivano, con l’illusione che qui ci fosse casa per tutti, più morivano. I compagni ne hanno condannati a morte 15mila, da quando ci siamo noi ci sono stati solo 2 morti in mare, perché meno ne partono e meno ne muoiono, e i soldi li usiamo in Africa per aiutare i bimbi a non scappare da casa loro e venire a Castel Volturno a fare gli schiavi della camorra. Forse qualcuno cerca nuovi elettori, visto che non li vota più nessuno li cercano sui barconi».

Da un balcone poco distante dal palco è stato anche esposto un cartello con la scritta «Via i fascisti da Casoria».

Il vicepremier si è espresso in merito al caso Whirlpool: “Conto che il Governo faccia mantenere gli impegni a chi vorrebbe licenziare dopo aver preso soldi. Mi auguro che l’amico Luigi Di Maio faccia valere gli impegni firmati” e sulla questione cannabis light: “I centri sociali sono disperati perché gli hanno chiuso i negozi che vendono le canne”.

Matteo Salvini ha anche parlato di Noemi, la bambina ferita per errore in un agguato in piazza Nazionale:”Spero di poterla vedere presto giocare, perché l’ultima volta che l’ho vista era intubata e vederla sorridere per me sarebbe un regalo enorme”.

Ha concluso riferendosi a De Luca:”La gestione di De Luca sta facendo tanti danni sulla sanità, sull’ambiente, sulle infrastrutture. A me interessa che i campani possano scegliere un’alternativa ai chiacchieroni del Pd“.

Leggi anche