Marano di Napoli, richiesta pizzo per lavori in condominio

Marano

Marano di Napoli, due 34enni hanno richiesto una tangente per dei lavori all’interno di un condominio, i carabinieri sono riusciti ad arrestarli

Durante dei lavori all’ interno di un condominio di Marano di Napoli, due mafiosi, presumibilmente legati al clan Orlando-Nuvoletta, hanno richiesto una tangente all’imprenditore edile cui era stato affidato il progetto.

I due, entrambi 34enni, si erano già inizialmente rivolti all’amministratore del palazzo, per avere maggiori dettagli sui lavori e sulla cifra finale.
In base a quest’ultima hanno poi calcolato in percentuale la tassa che gli “spettava”.

Tuttavia il piano non è andato come avevamo immaginato.

I carabinieri del Nucleo investigativo di Castel di Cisterna, eseguendo le ordinanze emesse al Gio del tribunale di Napoli si richiesta della Dea, sono riusciti ad arrestare i due malavitosi. Questi ultimi, rispettivamente di Marano e Quarto Flegreo, già precedentemente erano stati detenuti a Tolmezzo e Siracusa.

I lavori per fortuna sono poi proseguiti senza alcun problema.