Lutto per Gianluca Gaetano, dalla festa al pianto



Lutto

Lutto per Gianluca Gaetano, dopo la festa per l’esordio in Serie A, la perdita di nonna Carmela

E’ stato un giorno dalle diverse sfumature per Gianluca Gaetano, che è passato dalla gioia immensa per aver fatto il suo esordio nella massima Serie del campionato italiano alla tragedia dovuta alla perdita della nonna Carmela.

Talentino classe 2000 del Napoli, a soli 19 anni, ha potuto incoronare il suo sogno di entrare a far parte dei calciatori di Serie A.

La grande notizia ha naturalmente scaturito un immediato scalpore, misto a urla di gioia e festeggiamenti vari da parte dei familiari e amici del ragazzo.
Gaetano, residente di Cimitile, vicino Nola, è riuscito infatti a mettersi in luce nella Primavera, e i suoi sacrifici gli sono valsi il debutto domenica scorsa a Ferrara, in una partita combattuta fino all’ultimo secondo e che ha visto vincitori gli azzurri.

Fuochi d’artificio esplodono a mo di festeggiamenti ed è impossibile contenere la felicità.

Tuttavia non tutti la pensano allo stesso modo.
Gli schiamazzi e le grida di esultanza hanno disturbato i vicini, i quali hanno deciso di chiamare i carabinieri per disturbo della quiete pubblica.

Nel trambusto generale, nonna Carmela, di anni 67, ha cercato di calmare la situazione e di rasserenare gli animi alterati, ma invano.
Presa da un improvviso malore, si è accasciata a terra.
Nonostante i soccorsi, non vi è stato più nulla da fare: il cuore ha smesso di battere.

Si pensa sia stato il mix di emozioni contrastanti ad aver scatenato il malore, tuttavia verrà eseguita l’autopsia sul corpo della donna.

Sono stati il tecnico Ancelotti e il ds Giuntoli a dare l’orrenda notizia a Gianluca, subito dopo essere atterrato con l’aereo alla stazione di Capodichino.

Sui social Gaetano ha pubblicato il suo ultimo saluto alla povera nonna: “Mi hai visto esordire e poi te ne sei andata senza che potessi salutarti. Sarai sempre nel mio cuore”

La notizia è stata riportata oggi da Il Mattino di Napoli.

Leggi anche