Lunedì 4 Febbraio, un nuovo Capodanno a Napoli

Capodanno

In attesa del Capodanno cinese, il centro storico di Napoli si vestirà di colori e folklore orientali

Il Capodanno cinese, conosciuto anche come Festa di Primavera o capodanno lunare, è una delle più importanti e maggiormente sentite festività tradizionali cinesi. Celebra l’inizio del nuovo anno secondo il calendario cinese. Le famiglie si riuniscono per il “cenone”, fanno offerte per le divinità e per gli antenati, pregano Buddha e puliscono la casa: metafora dello sporco dell’anno passato eliminato in luogo della buona sorte per l’anno venturo.

Quest’anno ricorre martedì 5 febbraio. Questo evento non ha una data fissa: la cadenza è fissata sulla base del calendario lunare tradizionale  che associa al 2019 l’anno del Maiale.

La ricorrenza viene celebrata in molti paesi dell’Estremo Oriente e sempre di più sono le città che si aprono a questa tradizione. Napoli è una di queste.

Lunedì, 4 febbraio, vi sarà la seconda edizione del Capodanno Cinese a Napoli, organizzato dall’Associazione Ciao Cina. Sarà un evento ricco e colorato che animerà per circa quattro ore il Centro Storico di Napoli, e che darà vita ai festeggiamenti per il nuovo anno, caratterizzato dai buoni auspici del segno del Maiale: stabilità, generosità e altruismo.

INFO EVENTO

Lunedì 4 febbraio 2019 dalle ore 16:30 alle 21:00
Piazza del Gesù, Napoli
Biglietti: https://www.capodannocinesenapoli.it/

Articolo precedenteLavori San Paolo, parla l’Assessore Borriello
Prossimo articoloSan Valentino a Napoli, preparatevi alla “Notte degli Oscar”
Sarei Acciaio, se fossi un materiale, intendo. Se potessi scegliere quale, sarei acciaio inox, brillante luminoso e resistente - anche alla corrosione - che, seppur non avanguardista come il corten, è sempre adatto, in ogni occasione. Invece sono una semplice lega ferro-carbonio, ma mi piaccio così: - ho la giusta percentuale di carbonio, quella che riesce a mediare fragilità e duttilità e quindi mi snervo, mi incrudisco e spero di non spezzarmi mai; - sono resiliente - sono instabile a volte, specie se mi arriva un forte colpo dall'alto, ma di solito, dopo un attimo di assestamento, torno in me e resisto; - ho mille sfaccettature e forme, posso essere una barra, un profilato o una lamiera; - sono attratta dai miei simili, che siano giunti o giunzioni e quei pochi che mi ispirano di più li tengo ben saldi a me; - so stare sola, ma splendo di più accanto al vetro o a dei pannelli di castagno; - amo il caldo e pure il freddo non mi spaventa, mi adatto a tutte le situazioni; - sono tenace e anche leggera. Se fossi un materiale sarei Acciaio e ora sapete anche il perché.