7 Gennaio 2021

Llorente, dall’addio alla permanenza: cosa può cambiare

Llorente

In un Napoli in difficoltà per quanto riguarda l’attacco, spunta l’idea della permanenza all’ombra del Vesuvio di Fernando Llorente. Lo spagnolo era ad un passo dall’addio alla maglia azzurra

Reduce dalla sconfitta subita ieri in Campionato contro lo Spezia, il Napoli è in piena crisi per quanto riguarda il reparto offensivo. Gli azzurri sono la squadra che creano di più, ma che alla fine concretizzano di meno. Orfani di Victor Osimhen e di Dries Mertens, i partenopei anche ieri sera hanno dimostrato la loro difficoltà a segnare. La finestra di mercato di gennaio doveva essere quella ufficiale per la partenza di Fernando Llorente, partenza che il Napoli sembra voler rimandare visto il periodo nero in attacco.

Lo spagnolo reduce dell’occasione più importante della gara di ieri al Maradona, che poteva far pareggiare la partita insieme al compagno Elmas, potrebbe rimanere all’ombra del Vesuvio almeno fino al 20 gennaio data in cui si giocherà la Supercoppa italiana contro la Juventus, come riporta il Corriere del Mezzogiorno. Su di lui si erano insediate la Sampdoria, l’Inter e la Juventus. Se le prime due potranno avere delle chance, il ritorno dell’ex numero 9 alla vecchia signora è assolutamente da escludere. Per quanto riguarda invece l’Inter Llorente è un pupillo di Conte già dai tempi della Juventus e per il tecnico nerazzurro l’attaccante spagnolo potrebbe rappresentare il rinforzo ideale per il suo reparto offensivo.

Ma al momento ogni trattativa in uscita dello spagnolo sembrano essere state bloccate dal Napoli. Alla soglia dei 36 anni, il giocatore con la volontà di continuare in azzurro fino a fine stagione, chiede maggior fiducia per dimostrare ancora di che pasta è fatto.

Per esser sempre aggiornato sulle ultime notizie di cronaca, attualità, politica, sport, cultura ed eventi, seguici sulla nostra Pagina Facebook Napoli.Zon e lascia un mi piace (CLICCA QUI)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: NAPOLI, COMPLICATA LA CESSIONE DI LLORENTE ALLA JUVENTUS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.