Licenziati Caremar, solidarietà dall’Assessore Panini

licenziati

L’Assessore al Lavoro, Enrico Panini, esprime il proprio appoggio ai 14 lavoratori Caremar licenziati incontrati oggi.

È avvenuto oggi l’incontro fra l’Assessore al Lavoro, Enrico Panini, e i 14 uomini licenziati dalla Caremar. Nel corso dell’incontro l’Assessore non ha potuto non mostrare piena solidarietà e appoggio alla causa che vede protagonisti gli ex dipendenti, licenziati in seguito alla privatizzazione di quella che era la società pubblica Travel Holiday.

La Travel Holiday per anni si è occupata della gestione dei servizi di biglietteria della compagnia di navigazione Caremar, in particolare della tratta Napoli-Ischia, ma la Caremar, resasi privata, ha voluto continuare ad offrire tali servizi al pubblico disponendo di un proprio personale, e quindi operando dei licenziamenti all’interno della vecchia società pubblica.

I 14 lavoratori sono stati licenziati il 31 gennaio scorso dopo anni al servizio dell’azienda, alcuni addirittura dall’anno di costituzione della Caremar, dal 1976, e soprattutto per questi ultimi un eventuale nuovo posto di lavoro, data l’età, risulta molto difficile da ottenere.

Gli ex dipendenti, precedentemente avevano infatti dato voce alle loro preoccupazioni in una lettera aperta al maggior azionista di riferimento della Caremar, il Comandante G. Aponte.

Anche in virtù di questo, l’Assessore ha ribadito:

“Ritengo doveroso un intervento affinché i 14 lavoratori non siano licenziati da una società che, seppur privatizzata, opera comunque in base ad una convenzione e riceve un contributo annuo di 10 milioni di euro – per 9 anni – dalla Regione Campania per garantire un servizio che è, di fatto, pubblico. Peraltro, questi lavoratori si sono dichiarati disponibili a più soluzioni pur di non perdere il posto di lavoro. Davvero un accanimento incomprensibile. (…) I vertici aziendali devono dare il proprio fondamentale contributo per trovare una veloce soluzione al problema”.