La Zanzara: “Napoletani, senza il cuore restano camorra e monnezza”

La Zanzara Cruciani
In foto: Giuseppe Cruciani

Ancora offese nei confronti dei napoletani durante la trasmissione radiofonica La Zanzara di Cruciani: «Se perdete il cuore vi restano solo monnezza e camorra»

Nuove offese dettate da pregiudizi e luoghi comuni nei confronti di Napoli e del popolo napoletano. Stavolta, le maldicenze non arrivano dal mondo calcistico ma da quello radiofonico, in particolare dalla trasmissione La Zanzara di Cruciani.

Il giornalista, in passato, ha già espresso nel suo salotto radiofonico parole di disprezzo e odio nei confronti dei napoletani.

Durante l’ultima trasmissione, l’ospite Alberto Gottardo si è rivolto ad un napoletano in linea telefonica: «Napoletani non perdete il cuore, la vostra grande virtù, vi rimane solo la monnezza e la camorra. Il cuore è l’unico vantaggio che avete in Italia. Rimanete umani».

Parole, quelle di Gottardo, pesanti e cariche di pregiudizio che mettono in ombra tante bellezze di Napoli e del suo popolo.

Borrelli e Simioli contro il commento anti-napoletano

Immancabile il commento e la denuncia di Francesco Emilio BorrelliIl consigliere regionale dei Verdi, appoggiato dal conduttore radiofonico Gianni Simioli, si sono espressi sulla questione.

«Troviamo il tutto di una banalità sconcertante – dicono-, un dialogo tra veri intellettuali, dei superbi pensatori. Gli ignoranti parlano per luoghi comuni e si consentono di oltraggiare millenni di cultura e tradizioniCerto abbiamo anche la camorra e la monnezza ma non sappiamo perché tutte le cose belle che abbiamo a tanti fanno molta molta rabbia. Ignoranti a cui andrebbe tolta la parola».

Concludono Borrelli e Simioli: «Si quereli Cruciani che molto spesso inciampa in esternazioni offensive e il suo ospite lasciato libero di vomitare cavolate».

Ancora parole in libertà contro Napoli e i napoletani. Vergogna!

Ancora parole in libertà contro #Napoli e i napoletani. Vergogna!

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Domenica 27 gennaio 2019