7 Ottobre 2022

“La mamma di Denise Pipitone non era un soggetto limpido”

Denise Pipitone

Piera Maggio, madre di Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo nel 2001, in questi anni, si è sentita dire di tutto. L’hanno accusata varie volte, ma non ha mai smesso di cercare sua figlia e la verità.

Il giudice Di Pisa, però, venuto a mancare a febbraio, l’ha fatta infuriare e Piera ha tirato fuori tutta la sua rabbia. In diretta a Ore 14, il programma di Rai 2 hanno destato parecchio scalpore le parole di Di Pisa, che raccontava di come la mamma di Denise Pipitone, fosse attenzionata nelle ore successive al sequestro, in quanto “soggetto non limpido“. Spiega che aveva ricevuto delle evidenze da indagini di polizia. Parla di droga, ma nessun fascicolo testimonia questo, anzi non ci sono mai state indagini a carico di Piera Maggio.

Non c’è nulla e questo lo ribadisce anche l’avvocato Frazzitta.

La mamma di Denise Pipitone si dice davvero turbata da queste parole ma non solo. Il Pm nell’intervista dice: “Oggi voi la vedete sistemata, truccata e pettinata che va a Chi l’ha visto, prima non era così, si è raffinata”. Poi l’avvocato spiega: “Oggi Di Pisa non c’è più ma questi poliziotti che portano i verbali, ci devono essere, li invitiamo a dire che cosa è successo perchè di questi fascicoli, in cui si parla di Piera Maggio, non c’è traccia. Queste contumelie che sono venute fuori, non hanno nessun fondamento” ha detto l’avvocato nel corso della diretta di Rai 2.

Non possiamo alzarci la mattina e sporcare le persone. Io questi dossier li vorrei vedere” ha detto la mamma di Denise Pipitone.

Leggi anche: Denise Pipitone: Piera Maggio presenta il suo libro

SEGUICI SU FACEBOOK: CLICCA QUI