La cantata del vero e falso lume approda al Napoli est Teatro

la cantata del vero e falso lume
la cantata del vero e falso lume al nest

La cantata del vero e falso lume approda al Napoli est Teatro. Uno spettacolo sul Natale che unisce drammaturgia e musica

Arriva al Nest (Napoli est Teatro) “La cantata del vero e falso lume tra pastori falsi e veri”, ideata e diretta da Mariano Bauduin.

Sabato 12 gennaio alle ore 20:30 andrà in scena uno spettacolo che unisce drammaturgia e musica. Caratterizzato dall’alternanza di momenti di canto e momenti di recitazione con lo scopo di rappresentare il Natale.

Tuttavia le composizioni musicali classiche rivivono l’atmosfera natalizia di un presepe e delle sue voci narranti. Tra queste, emblematica è la presenza di Padre Alex Zanotelli, che reciterà sia il viaggio di Giuseppe e Maria, tratto dal romanzo “Il Vangelo secondo Gesù Cristo” di Jose Saramago, che alcune poesie di Pier Paolo Pasolini, tratte dalla raccolta “L’usignolo della chiesa cattolica”.

Inoltre le tre voci soliste accompagnate da attori/cantanti della Compagnia Gli Alberi di Canto Teatro e da La Corale per San Giovanni.
Invece la descrizione degli aspetti magico-religiosi e popolari del presepe napoletano, luogo di incontro dei pastori, è affidata al personaggio di San Giuseppe, interpretato dallo stesso Mariano Bauduin.

In particolar modo la presenza di Alex Zanotelli costituisce un elemento di raccordo, ovvero riporta tutti gli elementi religiosi, teatrali, musicali e poetici della rappresentazione in una dimensione di “tempo presente”.

Lo spettacolo è presentato dal Beggars’ Theatre – Il Teatro dei Mendicanti, gruppo artistico formatosi a San Giovanni a Teduccio, nell’ambito del Festival “Quartieri di vita” promosso dalla Fondazione Campania dei Festival.

Il prezzo del biglietto è di 10 euro, il cui ricavato della serata contribuirà all’attivazione di un corso musicale per ragazzi presso l’hub Art33.
Inoltre gli spettatori saranno accolti con “tarallucci e vino”.