IPERCOOP DI AFRAGOLA – a rischio le spese di Natale

Ipercoop

IPERCOOP – Continua lo sciopero dei dipendenti della sede di di Afragola che anche stamattina aveva le saracinesche abbassate

Continua il braccio di ferro dei lavoratori dell’Ipercoop di Afragola che anche stamattina hanno incrociato le braccia.

I dipendenti di Afragola intendono manifestare tutto il loro disappunto contro la decisione di effettuare 293 licenziamenti collettivi nelle sedi Ipercoop di Afragola (all’interno del centro commerciale “le porte di Napoli”) e di Avellino.

La sede di Avellino invece resterà aperta, avendo avuto una affluenza allo sciopero più bassa.

Stamattina era ben visibile uno striscione che recitava “Coop decanta i valori e calpesta quelli dei lavoratori”.

ipercoop-afragola

Quello che non è andato giù ai tanti lavoratori dell’Ipercoop è che tali tagli sono avvenuti contestualmente alla presentazione del nuovo progetto di  restyling dell’ipermercato di Afragola che è previsto tra il primo e il 10 marzo prossimo, ritenendo che tali investimenti vengano fatti sulla pelle dei lavoratori stessi.

Molto duro è stato il commento di Mario Dello Russo, della segreteria regionale Uiltucs, secondo il quale vogliono attuare riduzioni dell’orario eccessive e ingiustificate, dequalificazioni e demansionamenti sfruttando la copertura politica del governo. L’azienda quindi vuole usare la Campania come cavallo di Troia per imporre deroghe contrattuali inammissibili sia sul fronte salariale che su quello dei diritti: effettueremo lo sciopero a oltranza ad Afragola mentre ad Avellino attueremo altre forme di lotta.

In settimana vi saranno numerosi incontri tra azienda e sindacati, anche con la mediazione del sindaco Tuccillo che ha espresso solidarietà ai tanti lavoratori che si sono ritrovati in esubero proprio in prossimità delle feste natalizie.

Una cosa è certa, tutta questa situazione non giova a nessuno, in primis all’azienda che a causa dello sciopero vedrà i propri centri chiusi proprio in uno dei periodi di maggior spesa, il Natale, creando anche notevoli disagi ai cittadini che hanno nell’Ipercoop un punto di riferimento.

Ci auguriamo che un po’ di coscienza possa prevalere e che si addivenga quanto prima ad una soluzione, nell’interesse di tutti.