Gratta e Vinci falsi, 62mila sequestrati

gratta e vinci

Viaggiavano come dépliant e brochure: oltre 62mila “Gratta e Vinci” contraffatti sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza

Oltre 62mila “Gratta e Vinci” falsi sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza in un’operazione di repressione del mercato del contraffatto. La spedizione, contenente il materiale falso, partiva dalla Turchia. I tagliandi contraffatti erano stati occultati in 12 colli recanti la dicitura “dépliant e brochure”. 

All’interno dei pacchi, invece, si celavano i biglietti della lotteria istantanea in tagli da 2 a 20 euro. Tra i “Gratta e Vinci” contraffatti c’erano alcuni tra i più conosciuti e venduti: riproduzioni di “Il Milardario” , “Il Miliardario Mega”, “Doppia sfida”, “100x”, “50x”, “Numeri fortunati”, “Multibonus”, “Super Portafortuna”, “Un turista per sempre”, ” Battaglia Navale”, “Uno tira l’altro”, “Tris vincente”, “Buon viaggio”.

I prodotti erano indirizzati a soggetti con generalità fittizie, ma le autorità sono riuscite a risalire agli effettivi destinatari della merce contraffatta. Sono state, quindi, svolte le normali indagini di perquisizione.

Qualora la merce non fosse stata scoperta in tempo, sarebbe stata immessa sul mercato creando un danno di quasi 550mila euro. Ai biglietti falsi sarebbero corrisposte, inoltre, vincite impossibili da riscattare.

Sono ancora in corso le indagini sui possibili canali di smercio, mentre il materiale di contraffazione è stato posto sotto sequestro dalle autorità dell’area di Napoli Nord.