Home Attualità Giuseppe Vesi si scusa con i napoletani: "Non volevo offendere nessuno"

Giuseppe Vesi si scusa con i napoletani: “Non volevo offendere nessuno”

Covid-19

Italia
42,457
Totale casi Attivi
Updated on 19 September 2020 13:32

Giuseppe Vesi, tramite la trasmissione “La Radiazza”, si è voluto scusare con i napoletani a seguito della sua gaffe

Giuseppe Vesi, famoso pizzaiolo napoletano, si è voluto scusare con i cittadini napoletani a seguito della sua gaffe realizzata su Napoli. Infatti  Vesi ha pubblicato una storia su Instagram dichiarando: “Amici, la differenza tra Napoli e Milano sapete qual è? Questa, vedete: che puoi camminare con il braccio fuori con un Rolex e non ti tagliano il braccio per prenderselo. Questa è bellezza di Milano”.

Accortosi dell’immediata diffusione del video e dei numerosi attacchi ricevuti dal popolo napoletano, attraverso la trasmissione “La Radiazza” di Gianni Simioli, il famoso pizzaiolo ha chiesto perdono con queste parole:
Non ci sono scuse e parole sufficienti per giustificare questa mia gaffe. Non era mia intenzione offendere nessuno. Io ho pubblicato questa storia e dopo pochi minuti è diventata virale e non sono più riuscito a fermarla. Mi sono reso conto perché mi hanno fatto rendere conto.
Oltre a me stanno attaccando i miei dipendenti con telefonate anonime, minacce. Poi hanno tirato in ballo anche i miei fratelli che non c’entrano niente con questa mia disavventura che è stata innescata da me per un mio errore, per una mia negligenza.”

Infine, Giuseppe Vesi ha voluto concludere il suo intervento in questo modo: “I miei fratelli sono avvelenati con me, mi hanno tolto il saluto. Le mie pizzeria sono al Vomero e sul lungomare, loro invece stanno al centro storico e stanno subendo più attacchi di me perché stando lì passano persone, sputano sulle vetrine. Voglio dire una cosa: non ci attaccate violentemente perché veramente io sto chiuso in casa e non esco più perché ho paura”.

Seguici sul nostro sito per rimanere aggiornato su tutte le news riguardanti Napoli e la Campania.

Latest Posts

ACCADDE OGGI: 19 settembre 1985 moriva Italo Calvino

Geniale, ironico, brillante, affascinante, profondo, inafferrabile: il 19 settembre 1985 moriva Italo Calvino Trentacinque anni fa moriva uno tra i più grandi scrittori e intellettuali...

Rapinava minorenni, arrestato giovane criminale

Poco più che maggiorenne, puntava il coltello e rapinava minorenni per pochi spiccioli. Arrestato dai carabinieri un ragazzo napoletano Ha vent'anni V.M., un ragazzo della...

Boscoreale, pugnala l’amante del marito insieme alla figlia. Arrestate

Choc a Boscoreale, pugnala l'amante del marito con l'aiuto della figlia. Arrestate una 46enne e una 20enne Scopre che il marito ha una relazione extraconiugale...

San Gennaro, il miracolo si è compiuto di nuovo

L'annuncio del Cardinale Crescenzio Sepe: alle 10.02 il sangue di San Gennaro si è sciolto. Il miracolo si compie anche nell'anno del Covid Il miracolo...

ULTIME NOTIZIE

ACCADDE OGGI: 19 settembre 1985 moriva Italo Calvino

Geniale, ironico, brillante, affascinante, profondo, inafferrabile: il 19 settembre 1985 moriva Italo Calvino Trentacinque anni fa moriva uno tra i più grandi scrittori e intellettuali...

Rapinava minorenni, arrestato giovane criminale

Poco più che maggiorenne, puntava il coltello e rapinava minorenni per pochi spiccioli. Arrestato dai carabinieri un ragazzo napoletano Ha vent'anni V.M., un ragazzo della...

Boscoreale, pugnala l’amante del marito insieme alla figlia. Arrestate

Choc a Boscoreale, pugnala l'amante del marito con l'aiuto della figlia. Arrestate una 46enne e una 20enne Scopre che il marito ha una relazione extraconiugale...

San Gennaro, il miracolo si è compiuto di nuovo

L'annuncio del Cardinale Crescenzio Sepe: alle 10.02 il sangue di San Gennaro si è sciolto. Il miracolo si compie anche nell'anno del Covid Il miracolo...