Gianturco, la stazione rinasce: il comunicato EAV

Gianturco

Presentate le opere di riqualificazione effettuate e il restyling nella stazione della Circumvesuviana di via Gianturco, il comunicato stampa dell’EAV

Stamattina inaugurazione per la nuova e rinata stazione della Circumvesuviana di Gianturco, dopo un intervento di restyling e modernizzazione.

Ecco il comunicato stampa ufficiale dell’EAV:

“Le opere sono state realizzate a costo zero per EAV e grazie alle risorse investite dallo Sponsor – Engineering Ingegneria Informatica Spa, multinazionale dell’IT e primo gruppo italiano nei servizi informatici e nel software che opera in Belgio, Germania, Spagna, Serbia, Brasile, USA ed una sede proprio a pochi passi dalla stazione EAV della linea Vesuviana.

Si tratta di un modello tra sponsor ed EAV che prevede anche una manutenzione per i prossimi tre anni a carico dello sponsor. Costo dell’operazione circa 100 mila euro. La stazione di Gianturco, situata in una delle zone di maggior degrado della città, grazie all’intervento effettuato, viene restituita al territorio e agli utenti completamente rinnovata e video sorvegliata, 16 telecamere e impianto antintrusione, abbellita e impreziosita da un opera di street art realizzata dall’artista Geometric Bang con il coordinamento di Inward Osservatorio sulla Creatività Urbana. Il titolo dell’opera è “In futuro”.

I due prospetti dipinti sulle pareti della stazione presentano una visione d’insieme che vuole trasmettere “positività” : si tratta della città di Napoli disegnata come in un pop-up, con una simpatica sovrapposizione di elementi naturali e culturali, animati e inanimati. Vi convivono il mare ed il Vesuvio, il Duomo e il Maschio Angioino, ma anche curiose scale-mobili urbane, automobili a lievitazione magnetica, un palazzo che si apre al mondo dalla trasparenza.

“Insomma è un inno ad un futuro sostenibile della circum nella nostra città”.

Il senso è di comunicare una città che non dimentica le bellezze naturali di sempre e culturali del passato, ma che, tuttavia, desidera anche evolversi e progredire con una sana tecnologia.

Si tratta della dodicesima stazione EAV riqualificata negli ultimi due anni. Prossimi passi: Portici, Agnano, Grotta del Sole.”