Gepin, Slc Cgil: “Grave il comportamento dell’Assessore regionale Palmeri”



Elezioni

Polemica tra Slc Cgil e l’Assessore Palmieri sulla vicenda della vertenza Gepin.

L’Assessore regionale al lavoro Sonia Palmeri ha dichiarato di aver incontrato, ieri, le rappresentanze sindacali di categoria di Gepin Contact, in merito alla delicata vertenza. Senza, però, tener presente la rappresentanza sindacale all’interno delle aziende. Così, in un una nota, commenta l’accaduto la Slc Cgil Napoli e Campania:

“Le Segreterie Slc Cgil Napoli e Campania ritengono estremamente grave che l’Assessore al Lavoro della Regione Campania non sia a conoscenza del valore della rappresentanza sindacale all’interno delle aziende della propria regione. Facciamo riferimento – dichiara la Slc Cgil Napoli e Campania – ad una sua dichiarazione nella quale ha reso noto di aver incontrato ieri le rappresentanze sindacali di categoria di Gepin Contact escludendo da suddetta convocazione la Slc Cgil che a Napoli e in Campania rappresenta la maggioranza dei lavoratori e delle lavoratrici nel settore delle Telecomunicazioni e quindi anche in Gepin Contact. Riteniamo incomprensibile – continua la Slc Cgil – l’atteggiamento assunto da chi riveste un ruolo istituzionale nella nostra regione e che dovrebbe farsi invece garante del massimo coinvolgimento della parti sociali al fine di risolvere le problematiche dei lavoratori. Tutto ciò risulta ancor più assurdo se si considera il difficile momento che stanno vivendo i lavoratori di quest’azienda sia per ciò che riguarda l’erogazione degli ammortizzatori sociali e sia per la necessità di promuovere fortemente l’apertura di un tavolo istituzionale con Poste Italiane che deve assumersi le proprie responsabilità verso uomini e donne che hanno prestato per moltissimi anni la propria professionalità per un’azienda che ad oggi è ancora è a maggioranza statale” concludono le segreterie Slc Cgil Napoli e Campania.  

Leggi anche